Regina d'Ambra (Future Fiction Vol. 23)

Delicato e irripetibile come le annate del vino di cui parla, Regina d’Ambra è un racconto a diverse chiavi di lettura, complesso come un buon vino ma allo stesso tempo facile e gustoso da bere.

Ambientato tra le vigne che circondano un antico maniero e nelle cantine dove si conservano le botti e i vini posti lì a invecchiare, questo splendido racconto di Olivier Paquet ha per protagonista la figlia di una delle migliori sommelier del mondo, Noriko Higuchi, la quale, insieme a una prodigiosa Intelligenza Artificiale di nome Adelaide, custodisce un segreto in grado di salvare le vendemmie future della “Regina d’Ambra”.



L'autore: Nato nel 1973 a Compiègne (Francia), Olivier Paquet è affascinato dalle stelle, dalle scienze politiche e dai manga. Ha pubblicato il suo primo testo nel 1999, sulla rivista “Galaxies” e ha ricevuto il “Grand Prix de l'Imaginaire” nel 2003 con Synesthesie, un racconto breve sugli odori e la comunicazione. La sua trilogia space opera “Le Melkine" ha vinto il premio “Julia-Verlanger” nel 2014. Il suo romanzo "Structura Maxima" (pubblicato nel 2003) e ristampato da Edizioni L'Atalante nel giugno 2015, mescola il Futurismo italiano con influenze manga.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Regina d’ambraMangialibri

Esempio pressoché unico di fantascienza enologica, questo romanzo breve di Olivier Paquet nasce da una iniziativa editoriale presa nel 2014 da alcuni fra i più prestigiosi brand transalpini, da Chateau Cheval Blanc a Chanel: si è chiesto a sei scrittori di immaginare il “futuro del lusso” sessant’anni nel futuro, nel 2074. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o accedi per rispondere.