Samotracia l'Isola Sacra: Un Affascinante Viaggio Iniziatico e di Conoscenza

Nell’anno 76 a.C., sull’isola sacra, Samotracia, l’alternarsi armonioso dei rituali scanditi dai solstizi e dagli equinozi viene interrotto bruscamente da un arrivo inaspettato e terribile.

Nell’arco dei dodici mesi cha vanno da un solstizio d’inverno al successivo, l’autore racconta ciò che avviene sull’isola dove figure di sacerdoti e sacerdotesse, viaggiatori che arrivano da terre lontane, pastori, oracoli e danzatrici sacre, affiorano rendendo il racconto avvincente e ricco di pathos.

L’eterna lotta tra il bene e il male viene descritto come un viaggio che non è altro che un’immersione nel nostro inconscio, fondendo insieme con abilità storia, miti e leggende.

RECENSIONI

Questo è un libro che regala emozioni. L'autore ha sapientemente unito un approfondito studio storico a miti e leggende di un popolo antico per creare un romanzo avvincente e affascinante.
Là, nella magica isola di Samotracia, ancora oggi tutto sembra immutato e l'aria mantiene il profumo di una millenaria devozione.

Dottoressa Maria Pontiglione, curatrice artistica

Il racconto, scritto in maniera lieve ed elegante, ripercorre la narrazione dell'isola fino alla distruzione e ricostruzione dell'area sacra, sottolineando il flusso dell'esistenza che come onda contribuisce alla dinamica della creazione tutta.
Rosa Maria Massari, autrice

Gian Paolo Caldi
Appassionato studioso della cultura greca antica da oltre 30 anni.
Questa passione lo ha portato a compiere frequenti viaggi di studio e ricerca in ogni angolo della Grecia, finché è giunto a scoprire l’importanza che aveva nell’antichità, in tutto l’impero romano, l’isola di Samotracia, cercata e visitata da moltissimi fedeli che volevano partecipare ai misteri praticati da tempi immemorabili.
L’amore nato per l’atmosfera incantata dell’isola ha permesso la stesura di questo romanzo, dopo una ricerca durata oltre tre anni, per permettere di raccontare fatti il più possibile corrispondenti alla realtà vissuta in quel tempo.
Ora, dopo una parentesi dedicata allo studio della religione antica degli Orixa, alternando viaggi e periodi vissuti nei loro monasteri in Brasile chiamati “Terreiri”, ha iniziato lo studio delle religioni e filosofie orientali frequentando un sanga buddista e un ashram induista per lo studio e la pratica del SANĀTANA DHARMA.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli