La canzone di Orfeo

Claire adora la sua amica Ella. Sono inseparabili da quando giocavano insieme da piccole e da allora Claire protegge la sua dolce, svagata bellezza. Ora condividono con i loro amici i sogni di libertà e invincibilità che solo a diciassette anni si possono avere.
Durante una gita sulle spiagge del Northumberland, Claire e i suoi amici sfidano la notte alle fiamme di un falò, dormono nelle tende e si risvegliano al canto di uno sconosciuto, comparso dal nulla. Il suo nome è Orpheus: chi lo ascolta si perde nella sua musica, rapito da un incanto antico e nuovissimo. Ed Ella ne sarà rapita più di tutti, così tanto che Claire non sa se esserne felice o preoccupata. Ma Ella e Orpheus non possono sfuggire al loro amore, è come se lo aspettassero da sempre.
Un romanzo che è come un canto, il racconto di una grande amicizia e di un primo amore, dell’irrefrenabile vitalità e dell’immensa fragilità a cui espongono. Una riscrittura sorprendente del mito di Orfeo ed Euridice, un inno alla gioventù avventata, all’amore totalizzante e alla vita senza paure, nello stile lirico e visionario di Almond.
 

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di David Almond

Il ragazzo che nuotava con i piranha

Il ragazzo che nuotava con i piranha di David Almond Salani Editore

«Pesci nel secchio, pesci in barile / Pesci di marzo, pesci d’aprile, / Mozza le pinne, la coda, la testa! / Mettili in pentola, fagli la festa / Falli bollire però senza fretta / Chiudili in scatola, con l’etichetta!» « Non c’è niente fuori posto, la sensibilità tipica di Almond e la volontà di raccontare la quotidianità della vita animano il libro dall’inizio alla fine e lo rendono ...