La casa e la famiglia di Masaniello

La casa e la famiglia di Masaniello
Autore
Bartolomeo Capasso
Pubblicazione
01/10/2018
Categorie
Nel ripresentare agli studiosi delle cose patrie questo insigne scritto di Bartolommeo Capasso, io non ho certo la pretesa di scoprire l’autore ai lettori. Il Capasso, pura gloria nostra, è ben conosciuto nel mondo dei dotti italiani e stranieri; e se la maggioranza dei Napoletani, e sopra tutto della così detta stampa, non lo ha onorato come meritava, ciò non vuol dire che Egli sia appartenuto alla categoria degli aridi pedanti, degli insensibili spulciatori e profanatori ciechi e melensi delle vecchie carte e delle pergamene polverose. Molti furono, infatti, che si dedicarono a frugar negli Archivii le collezioni delle pergamene e dei manoscritti cartacei e dei codici diplomatici del tempi andati; quasi nessuno vi s’ingolfò con quell’amore e con quell’ardore che furono le due grandi benemerenze del nostro venerando concittadino, mosso dal desiderio di elevare un monumento di gloria al proprio paese.
Egli portò nei suoi difficili studii, nelle ricerche minuziose e faticose, nella raccolta di preziose notizie inedite, un intelletto lucido e geniale: fu il ricercatore-artista, l’animatore miracoloso, che non fantasticò sui codici o male interpretò gl’incunaboli; ma disse, su ogni argomento che prese a trattare, la parola definitiva. Tutto devono a lui gli studii storici del Napoletano, nelle sue opere più importanti, dalla Napoli greco-romana al Ducato, da Pier della Vigna al Tasso. fino a questo Masaniello. Bartolommeo Capasso vide, previde, rettificò, corresse, scopri, lumeggiò, glorificò, rivendicò tante cose; e mentre molti spiriti piatti intorno a lui si affannavano negli stessi studii, pochissimi, fino al de Blasiis e allo Schipa, gli tenner dietro con decoro e con acume.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli