L'amore negato

L'amore negato
Autore
Maria Messina
Pubblicazione
06/10/2018
Categorie
La piazza di Santa Maria, un po’ isolata, non aveva niente di bello. Pure Miriam passava volentieri quasi l’intera giornata a lavorare fitto fitto davanti la finestra bassa che si apriva proprio di faccia alla chiesa. Mentre infilava l’ago o cercava le forbicine da ricamo dentro il cestino si divagava per qualche minuto a dare un’occhiatina fuori.
Non si vedeva niente di bello, in verità, e Severa non aveva torto quando diceva che a star lì seduta pareva di guardare dalla grata d’un convento.
La piazza, di solito poco popolata, era chiusa di qua dal palazzo dei nobili Renzoni, alto alto, col muro color di rosa che diventava rossiccio appena pioveva e il nespolo che nascondeva due finestre; di là da un casone, maestoso e cadente, che doveva essere atterrato per ingrandire la strada, la rua di Carlomagno (e i lavori non erano mai cominciati per non voler distruggere un ponticello a colonnini sul quale si diceva avesse posato i piedi Carlomagno in carne e ossa); dirimpetto al casone c’era la chiesetta di Santa Maria Inter Vineas, col campanile mozzato da un fulmine, il forno allato al campanile, e, attaccata alla chiesa, la canonica (con l’ultima finestra sulla imboccatura della stradina che se n’andava ai Cappuccini, tutta storta e ciottolosa, accompagnata dal brontolio del Tronto).

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Maria Messina

La casa nel vicolo

La casa nel vicolo di Maria Messina Bauer Books

Nicolina cuciva sul balcone, affrettandosi a dar gli ultimi punti nella smorta luce del crepuscolo. La vista che offriva l’alto balcone era chiusa, quasi soffocata, fra il vicoletto, che a quell’ora pareva fondo e cupo come un pozzo vuoto, e la gran distesa di tetti rossicci e borraccini su cui gravava un cielo basso e scolorato. Nicolina cuciva in fretta, senza alzare gli occhi: sentiva, come...

L'amore negato

L'amore negato di Maria Messina Greenbooks Editore

Nell'ultimo romanzo della scrittrice siciliana le protagoniste sono due sorelle, tanto diverse ma tanto simili nella loro incapacità di incontrare l'amore. Dall’incipit del libro: La piazza di Santa Maria, un po’ isolata, non aveva niente di bello. Pure Miriam passava volentieri quasi l’intera giornata a lavorare fitto fitto davanti la finestra bassa che si apriva proprio di faccia alla ...

Ragazze siciliane

Ragazze siciliane di Maria Messina Passerino

Una raccolta di splendide novelle scritte nel 1921 che descrivono la condizione femminile dell'epoca. Un piccolo capolavoro dimenticato del Novecento.  Maria Messina (Palermo, 14 marzo 1887 – Pistoia, 19 gennaio 1944) è stata una scrittrice italiana.

La casa nel vicolo

La casa nel vicolo di Maria Messina Greenbooks Editore

La serena tragedia di due donne e un ragazzo sacrificati all'egoistico machismo di uno squallido omuncolo. La storia di due sorelle trapiantate in città a causa di un matrimonio, ma che della stessa non vedranno niente, se non una piccolissima parte con una passeggiata a dir poco "rubata".

I figli dell'uomo sapiente

I figli dell'uomo sapiente di Maria Messina Vecchie Letture

I figli dell'uomo sapiente è una raccolta di tre racconti illustrata da Yambo. Nel primo Maria messina ci racconta le avventure di due fratelli attraverso un mondo fatato, quasi un pre-fantasy, fate, nani e principesse. Il secondo ci parla delle peripezie di una scimmietta che ne combina di tutti i colori in giro per il paese. Fiorita, Fiorina e Fiorella, invece, sono le tre sorelle ...

Ragazze siciliane

Ragazze siciliane di Maria Messina Vecchie Letture

Miniature di ragazze siciliane, lavorate a cesello, rifinite in oro. Sono novelle del 1921, che raccontano ragazze del 1921, che abitano la provincia siciliana e che lottano per respirare libertà, per poter portare a compimento il loro progetto di vita, che a volte non hanno un progetto perché sono allevate pensando che qualcun altro, un uomo generalmente, sarà l’artefice della loro felicità...