Più del bronzo: Voci della poesia inglese della Grande Guerra

Orazio esalta la sua poesia che, scrive, durerà nel tempo «più del bronzo», e Shakespeare afferma che la sua «possente rima» sopravvivrà ai monumenti di marmo.Anche la poesia inglese della Grande Guerra, ora a pieno titolo nel canone letterario del Novecento, si erge – per il suo coraggio, la sua compassione, la sua verità e gli esiti a volte innovativi – quale monumento di parole ed emozioni che sono più durature del bronzo.Il volume offre la lettura di molteplici testi della poesia maschile e femminile nata dalla guerra e scritta nelle trincee, negli ospedali da campo e in patria. Sono componimenti che trasmettono il dolore e la brutalità del conflitto e, insieme, la condanna della violenza. Sono poesie vere.Roberta Mullini ha insegnato Letteratura inglese a Bologna, Siena (Arezzo), Messina, Pescara e Urbino. Ha pubblicato volumi e saggi su riviste nazionali e internazionali, dedicati al teatro inglese del tardo Medio Evo e del Rinascimento, alla poesia della Prima Guerra Mondiale e alla narrativa di David Lodge. I suoi volumi più recenti sono Healing Words. The Printed Handbills of Early Modern London Quacks (Frankfurt am Main, 2015) sulla lingua e le pratiche pubblicitarie dei ciarlatani londinesi del ’600, e Parlare per non farsi sentire. L’a parte nei drammi di Shakespeare (Roma, 2018). È direttore responsabile della rivista Linguæ &.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Roberta Mullini

Più del bronzo: Voci della poesia inglese della Grande Guerra

Più del bronzo: Voci della poesia inglese della Grande Guerra di Roberta Mullini Oakmond Publishing

Orazio esalta la sua poesia che, scrive, durerà nel tempo «più del bronzo», e Shakespeare afferma che la sua «possente rima» sopravvivrà ai monumenti di marmo.Anche la poesia inglese della Grande Guerra, ora a pieno titolo nel canone letterario del Novecento, si erge – per il suo coraggio, la sua compassione, la sua verità e gli esiti a volte innovativi – quale monumento di parole ed emozioni ...