La vita di un'aquila stanca

Nella vita di ognuno di noi arriva prima o poi quel giorno dove ti trovi a frugare nella cantina o in soffitta tra i vecchi oggetti di famiglia coperti da anni di polvere. E’ stato così per me non molti anni fa, quando, nella casa a Cervia in previsione di un trasloco, mi sono ritrovato tra le mani un vecchio libro scritto a macchina. Non avevo la benché minima idea di cosa potesse essere, e così, tolta la polvere e voltata l’anonima copertina blu mi balzò agli occhi questo titolo “La vita di un’aquila stanca“; avevo tra le mani il libro di memorie di guerra di mio nonno. Leggerlo è stato emozionante perché mi ha permesso di conoscere un lato della sua vita, quello durante la carriera militare in Aeronautica nella Seconda Guerra Mondiale, da vero avventuriero e molto distante dal nonno tranquillo e casalingo che avevo imparato a conoscere. Nelle sue memorie Gualberto Benzi racconta la sua vita da quando era un vispo bambino che scorrazzava tra le Cervia e Milano Marittima dei primi anni ’20, a quando dovette scampare alla morte durante le battaglie in aereo e i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, per finire con la rara malattia al cuore che colpì sua moglie Lucia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli