Dharmas / Disfatto da una brezza leggera (Future Fiction Vol. 21)

Quando negli spazi virtuali del web s’incontra un nome come Vajra Chandrasekera, il pensiero vola subito alla mitologia indiana, all’arma della divinità Indra, il fulmine e l’oggetto simbolico che lo rappresenta, il “vajra”, appunto. Eppure una volta iniziata la lettura delle storie di Vajra Chandrasekera ci si ritrova catapultati in un mondo iperreale, profondo quanto una discontinuità di Mohorovi?i? e bizzarro come un conducente di tuktuk marxista ed esperto di Veda. Il tutto mentre si viene investiti da una leggera brezza solare che minaccia di cancellare l’umanità dalla faccia della Terra.

Tradotto per la prima volta in italiano da Laura Sestri, il mondo spiazzante e rivelatore di Vajra Chandrasekera è rappresentato da due storie brevi, dense di molteplici significati: Dharmas e Disfatto da una brezza leggera.

Dal blog “La fucina delle diaboliche traduzioni”: “Per quanto possa sembrare che io sappia molte cose, mi definirei più un autodidatta, o forse un magnifico bugiardo. D’altra parta, non affermo di sapere alcunché. Non sono io il narratore delle mie storie. I miei interessi sono solitamente meno cosmici.”

Vajra Chandrasekera è nato a Colombo, Sri Lanka. La sua narrativa breve è stata pubblicata su Clarkesworld, Lightspeed, Black Static, Ideomancer, e altrove.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo