Benedetto Croce: pensiero politico e costituzionale

Un saggio sul pensiero di Benedetto Croce, “costretto per sincero interesse e brama di chiarezza a filosofare”, e sulla sua azione politica. Cristiano De Sanctis parte dalla descrizione dello sviluppo del sistema filosofico di Croce fin dai suoi primi studi sul concetto e il rapporto tra arte, scienza e storia. L'autore si sofferma poi sulla critica crociana al Marxismo arrivando, infine, alla elaborazione del pensiero sulla Filosofia dello Spirito. Croce si accosta fin da giovane alle teorie di Francesco De Sanctis, considerato suo maestro di metodologia storica-letteraria, oltre che alla filosofia idealista di Johann Friedrich Herbart. Grazie ai propri saggi sul marxismo e il materialismo storico, nonché alle interpretazioni di Engels, Croce si avvicina criticamente a Hegel per costruire il suo sistema filosofico. Con l’analisi dell’opera Etica e Politica, Cristiano De Sanctis espone il pensiero politico di Croce, la sua visione etica dello stato e la concezione liberalista come costante condotta di vita e fonte di un dissidio interiore fra la scelta di dedicarsi interamente agli studi e quella di fornire il proprio contributo civile. Infine, l'autore esamina la partecipazione di Croce alle vicende politiche dall’armistizio del 1943 fino alla formazione e all’attività dell’Assemblea costituente e ripercorre i suoi interventi da Padre Costituente e la sua difesa dei principi di libertà su cui aveva fondato la propria vita.

 

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli