On the radio: Storie di radio, dj e rock'n'roll (I minolli)

La radio è la tua canzone preferita che arriva all’improvviso, è stare vicini ad ascoltare musica nelle serate di fine estate, a fumare, a pensare. Può dirti che la guerra è finita o anche solo quanti gradi ci sono dall’altra parte dello Stivale, perché fedele ti accompagna, giorno dopo giorno. È stata la voce del nostro passato, ha annunciato la nascita della Repubblica e seguito le gesta dei campioni di calcio con le sue cronache domenicali, sullo sfondo di pranzi di famiglia o nelle piazze assolate. Ci ha letto libri che, a volte, abbiamo confuso per storie vere, perché sa anche essere ambigua, eterea, impalpabile.Leggere questa raccolta sarà un po' come girare la manopola di una radio e sintonizzarsi, a ogni storia, su una stazione diversa: c’è chi grazie alla radio ha visto nascere amicizie negli stanzini sgangherati delle emittenti libere, come gli esordi a Punto Radio di Vasco Rossi, o sui divanetti di sale prove di provincia; chi si è salvato dalla dipendenza; chi ha costruito idoli; chi ha vissuto davanti a un microfono, quotidianamente on air, e chi dietro a una cornetta ad appuntare dediche, canzoni e messaggi criptati.Venticinque penne intrecciano la loro esperienza, o anche solo l’immaginazione, in storie dove la radio ha ancora il potere di regalare emozioni sincere.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di AA.VV.

Racconto al Caffè. Macchiato. (Il caffé)

Racconto al Caffè. Macchiato. (Il caffé) di AA. VV. Edizioni dEste

Quanto tempo occorre per bere un caffè? Lo stesso che occorre per scrivere un racconto di venticinque parole. Una frase, forse due, magari tre, per esprimere un'idea, una sensazione, vivere un'avventura, scoprire un assassino, innamorarsi. 86 autori: 33 uomini e 53 donne; 171 racconti; 5 vincitori. Questi sono i numeri del volume "racconto al caffè. Macchiato". Pensieri che sorprendono per ...

Soul crime. New York

Soul crime. New York di AA. VV. Round Robin Editrice

Se hai paura sei fottuto. Perché il cacciatore sente sempre l'odore della sua preda. Non ci sarà nessuno a proteggerti questa notte. Il fiume scorre lento e fa eco ai passi che si nascondono oltre il cono di luce del lampione. Otto storie di violenza, passione, paura e fascino del male raccontano la metropoli più affascinante, dannata e controversa del mondo. New york city non è solo questo, ...

Favole, apologhi e bestiari (Radici BUR)

Favole, apologhi e bestiari (Radici BUR) di AA.VV. BUR

Bestie, cose, persone. Moralità poetiche e narrative nella letteratura italiana. Per la prima volta in Italia, una ricchissima antologia di favole, apologhi, bestiari, parabole, raccontini della letteratura italiana: preziosi capolavori di scrittori contemporanei, ma anche di protagonisti della nostra storia letteraria. Scritture brevi, di una riga o poche pagine, in poesia e in prosa, che ...

Il mito di Ulisse (Pillole BUR)

Il mito di Ulisse (Pillole BUR) di AA.VV. BUR

A cura di Simone Beta La presenza costante, il fascino che non ha mai cessato di esercitare sull'immaginazione la figura di Ulisse, sono segni del suo portare in sé l'intero nostro destino di uomini. – Piero Boitani ULISSE, l'eroe eterno che vive grandioso e sofferente nella poesia attraverso i secoli, è il solitario protagonista di questa raccolta. Attraverso le parole di Omero, Sofocle, ...

Storytelling Chronicles in Christmas: Racconti di Natale

Storytelling Chronicles in Christmas: Racconti di Natale di AA. VV.

C'era una volta: 1 (Tell me a story)

C'era una volta: 1 (Tell me a story) di AA. VV. Rosso China

C'era una volta un tempo in cui le Favole e le Fiabe aiutavano gli esseri umani, piccoli e adulti, a stimolare la fantasia. Orchi, draghi, principi e ranocchi, mele rosse avvelenate e streghe che vivono in casette di marzapane. I nani lavorano in miniera e gli orsi mangiano minestre. Queste sono le favole che hanno accompagnato un po' tutti durante la propria infanzia e non solo. Ma nelle ...