Una sconosciuta

Carmen ha una vita in apparenza normale. Fa la professoressa di lingue, ha un marito e due figli, di 8 e 15 anni. Un sera come tante, almeno così Carmen cerca di farla sembrare, mentre è alla guida della sua auto, succede qualcosa. L’auto sbanda, vola dall’altra parte del guard rail e lei finisce in coma. Nader Hassan, un ragazzo egiziano, muore nell’incidente. Non risultano legami tra i due e il marito è certo che non si conoscessero. Allora che cosa ci faceva insieme a lei?
Dodici giorni dopo, Carmen si risveglia. Ma chi è quella donna che si guarda allo specchio distesa in un letto di ospedale? La sconosciuta, così la definisce, non ha più un passato. Non riconosce il marito, né i figli. Tutti i suoi ricordi sembrano essere stati annientati dall’impatto.
L’unico modo per riappropriarsi della sua vita è cominciare una terapia cognitiva.
Il passato prende forma e Carmen si rende conto di non essere la moglie e la madre modello che tutti credevano.
A occuparsi del caso è il maresciallo dei carabinieri Vanni Campisi. Lui intuisce subito che qualcosa non torna. Ma è solo questo a spingerlo a indagare o è piuttosto la forte attrazione ancora viva per una donna, proprio Carmen, incontrata tanti anni prima e di cui non si è mai davvero riuscito a liberare?
E mentre lei tenta di riappropriarsi dei suoi ricordi, Campisi le rivela che la macchina è stata manomessa da qualcuno che voleva ucciderla, forse qualcuno di cui lei non ha più memoria.
Chi è?
Perché vuole vederla morta?
Adesso che i suoi ricordi sono sbiaditi, lei è ancora in pericolo?

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Lucia Tilde Ingrosso

I fantasmi non muoiono mai (Rimmel)

I fantasmi non muoiono mai (Rimmel) di Lucia Tilde Ingrosso Laurana Editore

Torna Sebastiano Rizzo, l’ispettore bello e tormentato amatissimo dai lettori italiani. E non è un ritorno qualunque: lo aspetta il caso più difficile della sua vita.Il ritrovamento di un anello rubato riapre il caso di Valeria Aldobrandi.Bella, bionda, ricca, morta ancora giovane in un incidente d’auto in Costa Azzurra: molte le analogie con Grace di Monaco. Le ipotesi si moltiplicano. E se ...