Fedone

l Fedone è uno dei più celebri dialoghi di Platone, poiché riporta i discorsi tenuti tra Socrate e i suoi discepoli durante l’ultimo giorno di vita del grande maestro.
Socrate è rinchiuso in una cella circondato dai suoi accoliti, conversando di filosofia nell’attesa del tramonto, ora in cui gli verrà portato il veleno che lo ucciderà, secondo il volere dei cittadini ateniesi.
L’argomento centrale su cui verte l’opera è l’immortalità dell’anima, in sostegno della quale Platone riporta quattro diverse argomentazioni: la palingenesi, la dottrina della reminiscenza, la differenza sostanziale fra l’anima e il corpo e la constatazione che l’idea della morte non può risiedere nell’anima, poiché è partecipe invece dell’idea della vita.

Platone (428 a.C. – 348 a.C.) fu un filosofo greco antico. Assieme al suo maestro Socrate e al suo allievo Aristotele ha posto le basi del pensiero filosofico occidentale.
Famoso per i suoi scritti in cui riporta i dialoghi intrattenuti da Socrate, tra cui Apologia di Socrate, Simposio, Menone; e per il suo pensiero che trascrisse con immagini allegoriche sotto forma di miti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli