Lusso & Sesso

Il ragazzo si voltò per vedere cosa stesse succedendo proprio quando un pugno lo colpì in pieno viso, facendolo cadere a terra.
Si voltò per vedere tutti e tre i ragazzi crollare a terra, storditi e sanguinanti.
Un grande uomo si stagliò in piedi sopra il capo, sembrava arrabbiato. Si accovacciò e, tirando fuori il coltello dalla tasca del ragazzo, lo premette contro il suo collo.
"Se mai toccherai un'altra donna, ti troverò e ti ucciderò. Capisci?"
La voce dello sconosciuto era dura e fredda. Era terrificante.
Il ragazzo è rimasto sdraiato lì, sconvolto, fissando il viso arrabbiato dell'uomo.
"Rispondimi, stronzo." Lo sconosciuto ordinò calmo mentre spingeva più forte la lama fredda contro il collo del ragazzo.

Annuendo furiosamente, il ragazzo si arrampicò all'indietro.

"Lo stesso vale per voi due!" Si girò e guardò verso i due ragazzi stupefatti e silenziosi che stavano guardando terrorizzati.
Annuendo e con gli occhi spalancati, i due ragazzi barcollarono all'indietro, cercando di alzarsi. Scivolarono goffamente nel vicolo mentre il loro capo inciampava dietro a loro.
Lo sconosciuto si avvicinò con sicurezza a loro e, fermandosi bruscamente, frustò la lama che teneva in mano contro il capo.
Colpì il ragazzo esattamente nel polpaccio mentre emetteva un grido di dolore spaventato. Gli altri due continuarono a correre.
Senza voltarsi e troppo spaventato per fermarsi, il ragazzo zoppicò via il più velocemente possibile dietro l'angolo.
Con lo sguardo fisso ed il respiro affannoso, lo sconosciuto rimase a fissare il punto dove erano stati i ragazzi, con i pugni serrati.

La ragazza non si era mossa. Non riusciva a vedere la sua faccia, e sebbene l'avesse appena salvata, era ancora terrorizzata da ciò che quest'uomo avrebbe potuto farle dopo. Così si sedette tremando contro il muro, le ginocchia attirate al suo petto, guardandolo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Monica Scott

La Gatta

La Gatta di Monica Scott

Louise fece qualche passo, poi si girò e tornò al divano. Si voltò di nuovo e i suoi occhi si posarono sulla porta principale. Ci fu una piccola titubanza nel respiro per un secondo e poi camminò verso la porta. Si fermò con la mano sulla maniglia della porta ed emise un suono piagnucoloso. Voleva aprirla e uscire. Sei pazza, il suo cervello urlava da una parte e provava euforia dall'altra. ...

La Cagna Crudele

La Cagna Crudele di Monica Scott

Dove può arrivare la sottomissione di un uomo? E quanto peso ha la forza e la bellezza di una donna spietata e crudele? Più ci pensava, più si rese conto di quanto fosse ridicolo il suo piano. Se lei stava davvero cercando di sedurlo, aveva fatto un pessimo lavoro. Era la donna più fredda, malvagia e vile che avesse mai incontrato. Questo non era affatto cambiato. Se mai, era peggiorata. L'...

La Donna Dei Sogni

La Donna Dei Sogni di Monica Scott

Una ragazza, come sempre, attirò la sua attenzione. Non riusciva a ricordare il suo nome. Penelope qualcosa, pensò. Era spettacolare. Era la più giovane di tutti i dirigenti e più giovane di molti segretari. Sembrava che cercasse di proiettare un'immagine altera a causa di ciò. Era estremamente formosa e sebbene fosse molto attenta ad indossare abiti molto severi, non riuscivano a nascondere la...

Naturalmente Sottomessa

Naturalmente Sottomessa di Monica Scott

Sono chiusa in una gabbia e alla fine dicono che posso togliermi la benda. Sono già spariti, non li vedo, scorgo solo la porta in fondo al corridoio che si chiude dietro di loro. Mi sembra di essere nel mezzo di una fila di quattro o cinque piccole celle senza finestre, ma sono vuote. Devo essere l'unica prigioniera in questo momento, altrimenti tengono lontani gli altri schiavi dalle ragazze ...

Il Volo Della Colomba: Non Mi Piegherai

Il Volo Della Colomba: Non Mi Piegherai di Monica Scott

Alle sei meno un quarto, Nathan si diresse verso la sua tana, prima di andare in cucina per assicurarsi che la cena fosse pronta in tempo. Piantagrane era lì, nuda, a parte un piccolo grembiule ed i tacchi a plateau. Chinò la testa e arrossì quando il suo Maestro entrò. "Ha un buon odore, piccola. Quanto ancora? "Una ventina di minuti, Maestro” rispose lei quietamente. Sorridendo, le ...

Vieni Con Me

Vieni Con Me di Monica Scott

"Spogliati Agata, vorrei vedere il tuo corpo." La sua richiesta la riportò alla realtà della stanza. Ora era preoccupata, avrebbe visto il suo corpo poco attraente per quello che valeva; non gli sarebbe piaciuta la sua forma esile, lo sapeva. Lei esitò. "Ora, Agata." Non aveva voglia di disobbedire; tornò nella stanza, lontano dalla finestra. "No Agata, vicino alla finestra." Agata era vicina ...