Le esplorazioni e le avventure che hanno cambiato la storia

Gli uomini leggendari che hanno raggiunto i confini del mondo 
Dalla scoperta dell’America allo sbarco sulla Luna, da Machu Picchu all’Antartide, dalle sorgenti del Nilo all’Everest

Viaggiare ha sempre esercitato sull’uomo un fascino magnetico, irresistibile. Spingersi verso i confini del mondo, fin dall’antichità, è stata la risposta al suo insopprimibile desiderio di conoscenza e sete di avventura. L’esplorazione è un elemento fondamentale della storia dell’uomo. Per terra o per mare, tra le montagne o nel deserto, nessuna impresa è mai stata davvero impossibile e spesso la determinazione di qualche sognatore ha spinto di un passo avanti l’intera umanità. L’Amazzonia e il Sahara, l’Antartide e il deserto di Gobi. E poi l’Everest, le Ande, la Luna, gli oceani più tempestosi della Terra. Questo libro racconta le avventure di Marco Polo e di Cristoforo Colombo, di Ferdinando Magellano e di James Cook, di Henry Morton Stanley e Charles Darwin, del Duca degli Abruzzi e di Fosco Maraini. Con uno sguardo attento agli esploratori moderni, da Reinhold Messner a Neil Armstrong, e da Mike Horn a Simone Moro. Una storia dell’umanità attraverso le grandi scoperte, capaci di regalare emozioni al lettore di oggi.
Le avventure e le scoperte dei più grandi esploratori che hanno soddisfatto la sete di conoscenza dell’uomo
Tra gli argomenti trattati:
1255-1269. Marco Polo e la sua avventura in Cina
1492-1494. Cristoforo Colombo e il primo sbarco nelle Americhe
1519-1522. Il giro del mondo di Ferdinando Magellano
1776-1779. L’ultimo viaggio del capitano James Cook
1831-1846. La grande esplorazione di Charles Darwin
1874-1877. Henry Morton Stanley traversa l’Africa da Zanzibar al Congo
1912. Conquista e tragedia, Amundsen e Scott al Polo Sud
1914-1916. L’odissea antartica di Ernest Shackleton
1928. Umberto Nobile, il dirigibile Italia e la Tenda Rossa
1947. Thor Heyerdahl traversa l’Oceano Pacifico sul Kon-Tiki
1969. Neil Armstrong, Buzz Aldrin e l’Apollo 11 sbarcano sulla Luna
1989-1990. Reinhold Messner e Arved Fuchs attraversano l’Antartide sugli sci
1999-2000. Mike Horn sulla linea dell’Equatore


Stefano Ardito

è una delle firme più note e prestigiose del giornalismo di montagna e viaggio. I suoi reportage compaiono sulle maggiori testate italiane. Con la Newton Compton ha pubblicato 101 storie di montagna che non ti hanno mai raccontato, 101 luoghi archeologici d’Italia dove andare almeno una volta nella vita, Le grandi scalate che hanno cambiato la storia della montagna e Cammini e sentieri nascosti d’Italia. Nel 2015 ha vinto il Premio Cortina Montagna. Le esplorazioni e le avventure che hanno cambiato la storia è il suo ultimo libro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Stefano Ardito

Il sangue sotto la neve: Il romanzo degli alpini nella Grande Guerra

Il sangue sotto la neve: Il romanzo degli alpini nella Grande Guerra di Stefano Ardito

Alpini: Una grande storia di guerra e di pace

Alpini: Una grande storia di guerra e di pace di Stefano Ardito Corbaccio

Con il patrocinio dell'Associazione Nazionale Alpini nel centenario (1919-2019) Costituito nel 1872 agli albori dell’Italia unitaria, il corpo degli Alpini è da sempre un esempio di valore militare e civile, ed è parte costitutiva dell’identità italiana e del sentimento nazionale. Dalla nascita delle prime «compagnie alpine», fino agli odierni impegni per la pace in Afghanistan e in Medio ...

Cammini e sentieri nascosti d'Italia da percorrere almeno una volta nella vita

Cammini e sentieri nascosti d'Italia da percorrere almeno una volta nella vita di Stefano Ardito Newton Compton Editori

Sentieri per tutti i gusti! Che aspettate a mettervi in cammino con i vostri amici? In Italia esistono migliaia di sentieri. Dalle Dolomiti al Monte Bianco, dalle coste della Sicilia fino al Chianti, solo per indicare alcune zone tra le più note. Alcuni sono stati utilizzati per secoli da contadini, mercanti, pellegrini o pastori e oggi sono divenuti meta di turismo naturalistico. Altri sono...