Non è colpevole: Il caso giudiziario di un servitore dello Stato

Nel 2006 Mario Rino Biancheri era presidente dell’unica associazione antiracket ed antiusura della provincia di Caltanissetta. Aveva fatto un lavoro senza precedenti per stimolare le vittime di estorsione ed usura a denunciare e a liberarsi dalle vessazioni della mafia. Più di 70 persone, tra famiglie ed imprese, si rivolsero a lui per essere aiutate, cambiando in meglio le loro vite. Decine di persone hanno visto in quel giovane presidente "un angelo caduto dal cielo", un aiuto mandato da Dio. Ma in quell’anno, un evento inatteso trasforma la vita di questo "angelo" in un inferno. Due sedicenti vittime dell’usura organizzano una truffa di diverse centinaia di migliaia di euro, sfruttando il nome del presidente Biancheri e della notorietà dell’associazione antiracket alla quale si erano rivolti. Costretto a dimettersi dalla carica, ne scoppia uno scandalo dal quale Mario Rino Biancheri è pienamente investito, tanto da essere persino sottoposto a dieci lunghi anni di processo.Due truffatori, una politica connivente con ideologie, metodi e obbiettivi lontani dalla legalità e dalla giustizia, una serie di apparenti diaboliche coincidenze trasformano un servitore dello Stato in un uomo socialmente morto, creando attorno a lui "terra bruciata". In questo libro la storia vera di ciò che è accaduto e i suoi retroscena, raccontati dallo stesso protagonista. Un uomo perbene annientato dalla menzogna e da una disumana ingiustizia. Una vicenda assurda, che nella sconvolgente scoperta finale svela quanto sia fallace il nostro sistema giudiziario e quanto possa essere malvagio averlo contro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli