Il gioco dei bugiardi

“Una mano, un milione di dollari, niente lacrime. Meriwether colse il significato all’istante. il re di Wall street, come Business Week aveva definito John Gutfreund, voleva condurre una sola mano di un gioco chiamato «Poker Bugiardo», con un milione di dollari in palio…” al ventiquattrenne Michael Lewis basta un giorno alla salomon Brothers per capire l’aria che tira. È il 1984 e la strada più famosa della finanza internazionale è al centro della nuova corsa all’oro. stipendi favolosi, donne splendide e lusso sfrenato sono il sogno realizzato di una classe di ventenni che aveva la netta sensazione di essere in cima al mondo.
“Il più grande libro mai scritto su Wall Street” - Tom Wolfe

“Uno di quei rari libri che definiscono un’era” - Fortune

“A volte dissacrante, sempre esilarante, Il gioco dei bugiardi è perfetto” - People

“Lewis riesce perfettamente in ciò che devono saper fare uno scrittore e un ottimo venditore: raccontare grandi storie” - The New York Times

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli