Il Fugace Ritorno

Una telefonata, poche parole ed il passato ritorna, vivido, impetuoso...


Mi sentivo a disagio sul pavimento, legata impotente, in attesa che uno di loro effettuasse la prossima mossa. Non ci è voluto molto. Sentii una lieve punta del polpastrello accarezzare a tentoni la mia guancia quasi un attimo dopo che l'oscurità mi aveva bloccata al suo interno. Rimasi senza fiato per colpa del bavaglio al tocco, e subito guizzò via. Era Oscar? Era Marzia? Non lo sapevo. Ma in pochi istanti era tornato, qualcuno sentiva e tastava il mio collo, la curva delle mie spalle e poi si dirigeva verso il mio seno.

Ho trattenuto il respiro dentro, il petto si era spinto fuori con impazienza, la carne tremava impotente mentre la mano toccava dolcemente i miei capezzoli. Nessun pizzicotto, solo accarezzare, toccare, sentire, esplorare. Poi un'altra mano sul petto opposto, accarezzando altrettanto delicatamente. Cieca e ansimante per dover respirare attorno alla palla-bavaglio, rabbrividii. Le mani si fermarono interrogativamente, aspettando che il mio respiro si calmasse. Ma non potevo sistemarmi. Il calore tra le mie gambe si stava diffondendo nel mio corpo, le mie ossa sembravano trasformarsi in gelatina, tutto il mio corpo si sollevava e pulsava di desiderio. Volevo aprire le gambe, per alleviare il calore tra le mie cosce, ma ero abbastanza indifesa, legata com'ero.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Cassandra Goren

Come Ti Controllo Il Capo

Come Ti Controllo Il Capo di

Cosa sei disposta a fare per avere un avanzamento di carriera? E, soprattutto, chi sei disposta a sedurre per questo?”Guarda ... guardaci” disse, indicando la finestra con il mento. Distolsi lo sguardo dal suo seno che rimbalzava, verso la finestra. Il sole stava calando sulla città, e nella finestra, con la luce com'era, i nostri riflessi traslucidi erano proiettati sul vetro. Grazia era davan...

Invisibile

Invisibile di

Cinque giorni e cinque notti al resort erano ragionevoli e convenienti. Laura prenotò un volo per domenica sera e stava compilando un assegno per tutto, quando la donna dietro la scrivania sospirò e disse: "Vorrei avere il coraggio di andare in un resort nudista". "Eh? Cosa?" Fu la risposta arguta di Laura. "Beh, dice abbigliamento opzionale ma significano la stessa cosa." Laura firmò l'assegn...

Brivido Erotico

Brivido Erotico di

L'eccitazione non può essere controllata...Velocemente, Beatrice tolse le scarpe e le posò sulla ringhiera del ponte. Il cemento emanava ancora il calore del giorno ed era caldo sotto i suoi piedi. Poi si chinò, afferrando l'orlo del vestito. Sollevando il vestito verso l'alto, lo tirò sopra la testa e lontano dal suo corpo. Ora stava sul ponte completamente nuda. Avvolgendo il vestito intorno ...

Lo Stallone

Lo Stallone di

La donna cadde dritta in ginocchio, stordita dalla forza del colpo. Svuotata dalla rabbia per la distrazione dell'incredibile pene di Gary, e per la sua inaspettata violenza, Jane fu improvvisamente incapace di rispondere. Si alzò minacciosamente con il braccio sinistro tirato indietro sul suo corpo minacciando di far partire un altro colpo, questa volta con il dorso della mano. Silenziosa ora,...

Senza Di Lui: Seduzione Crudele

Senza Di Lui: Seduzione Crudele di

L'amore non si sceglie, l'amore accade. Quando meno te laspetti, con chi meno vorresti, e tutto diventa avventura...Un uomo magro e muscoloso con un'espressione arrogante stava tenendo una pistola puntata verso di me, "Ah, eccoti qui, e anche così bella!" Feci una smorfia mentre questa donnola untuosa mi sorrideva e gesticolava con la sua pistola, "Perché non vai da quella ragazza e prendi post...

Vette Di Piacere

Vette Di Piacere di

Quando raggiunsero gli ascensori dell'hotel, Alba allungò il dito e premette l'unico pulsante per l'undicesimo piano. Guardò negli occhi di Alberto e mentre l'ascensore si spostava in fretta, il suo viso si trasformava in un sorriso dolce. Le mani di Alberto si spostarono per tenerla, prendendola delicatamente per mano e conducendola ai pochi gradini lungo il corridoio fino alla sua stanza.Ment...