L'ultima luce prima del buio

SinossiMa oramai nella vita di Sanni s’insinua il buio l’ultima luce ormai lontana all’orizzonte s’intravede come ultima speranza chiara e definita tra il blu profondo della notte e il nero della terra, starà lì ad attenderla immobile forse per diversi anni, forse solo per giorni tutto dipenderà dalla forza che sempre le aveva permesso di riemergere ma le energie si affievolivano ad ogni giorno che passava e non bastava solo la volontà a far si che le membra obbedissero al richiamo della vita, tutto comincia a perdersi nella nebbia dell’ingiustizia e solo un miracolo quello della fede può far si che la nebbia del male si dilegui per fare in modo che un nuovo giorno si possa riaccendere in una nuova luce quella che solo lo Spirito di Dio può darti.Carmelo Giuseppe Antillo22 novembre 18:44:46Interessante, da quel ch'è dato leggere nel preambolo. questo inedito " L'ultima luce prima del buio" di Santina Gullotto. La luce rappresenta l'ultima ancora di salvezza dell'esistenza umana martoriata dalla "nebbia dell'ingiustizia e quindi inclinata a perdersi, tranne che ci si aggrappi all'ultima luce, allo Spirito di Dio, Così acquista correlata rilevanza l'immagine del buio della notte e del nero della terra con sullo sfondo la luce salvifica...Dedica
All’amore...questo sconosciuto...inafferrabile sfuggente ... alla labilità dei sentimenti... al buio e alla luce che avvolge la vita...agli animi puri che fanno dei sentimenti la ricchezza ...all’amore puro non contaminato dalle scorie di cattivi sentimenti che nella luce dello Spirito di Dio sia tutto in tutti...
Fu in quei giorni che passeggiando su un porticciolo vicino al mare, le onde furiose sbattevano e si alzavano oltre gli enormi blocchi di pietra schizzando formando nelle luci della sera delle scie luminose da sembrare brillanti in quel luccichio si fermarono le figure dei due innamorati che per la prima volta si persero in quell’abbraccio in lungo bacio appassionato che sapeva finalmente d’amore, era il primo per Sanni che cerco di imprimerne il ricordo perché sapeva benissimo, lo sentiva per istinto, che non sempre sarebbe stata felice come in quel momento. Tremava e non solo per il fresco della sera mentre Freddi l’abbracciava, era entrato nella sua vita inaspettatamente. Molte volte si sono ripetute nel tempo simili episodi che la facevano sentire felice come non mai, ma come sempre la vita da lei aveva preteso un prezzo per la felicità che le avrebbe dato.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli