La passione secondo G.H.


“La sua opera è pervasa dal sentimento innominabile dell’unicità della vita”
Emanuele Trevi
In un mattino simile a tanti altri G.H., donna sicura della propria identità e delle proprie scelte, si scontra con un fatto, un evento infimo e mostruoso, che avrà sulla sua vita un effetto fortemente traumatico. In un lungo, minuzioso monologo G.H. riferisce il suo viaggio, allucinato, all’interno di una stanza: “Creerò ciò che mi è accaduto. Solamente perché vivere non è narrabile. Vivere non è vivibile”. Solo attraverso la totale perdita dell’identità, nello spaesamento, nel disorientamento, G.H. comprende che il vivere è “cosa sovrannaturale”, che “essere io,” scrisse Alfredo Giuliani in occasione della prima edizione italiana, “non è una peculiarità umana perché proviene da una fonte anteriore e assai più grande, da una materia infinitamente più ricca e sconosciuta”. Una estenuata interrogazione sul senso di vivere e la ricerca continua della faccia nascosta della realtà.
“Il suo sguardo coglie l’incongruenza delle cose che sono e la volgarità dei nessi che le tengono insieme.”
Antonio Tabucchi


Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Il Consigliere Letterario

Come possedere una moneta e non sapere in quale Paese abbia valoreIl Consigliere Letterario

Lettura claustrofobica, disturbante, densa di richiami al pensiero religioso, dal quale l’autrice è allo stesso tempo attratta e respinta, La passione secondo G.H. somiglia a un diabolico giro di giostra, a una sorta di pericolosissimo veleno letterario che, ingurgitato, mette a dura prova la resistenza del lettore prima di compiere per intero la propria opera e fortificare colui o colei che ha così tanto prostrato, donando nuovi occhi, una nuova vista. Continua…

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Clarice Lispector

Un apprendistato o Il libro dei piaceri

Un apprendistato o Il libro dei piaceri di Clarice Lispector Feltrinelli Editore

Una storia d’amore positiva, in cui gli unici due protagonisti vanno in cerca di una vita vissuta insieme, nel dolore e nel piacere. Ma lei non è matura per questa nuova dimensione, così si isola, diviene l’osservatorio di se stessa e, attraverso lo studio delle reazioni che il sentimento le fa nascere, cresce e diventa donna. L’amore di donna che si trasforma in parola. “Placami l’anima, ...

Acqua viva

Acqua viva 1 di Clarice Lispector Adelphi

«Da un mistero è venuta, verso un altro è partita. / Restiamo ignari dell'essenza del mistero» scrive Drummond de Andrade di Clarice Lispector. Ed è proprio in un misterioso universo personale – un universo labirintico e lacerato – che il lettore viene come risucchiato dalla voce, visceralmente femminile, che in queste pagine tenta di dire l'indicibile, di entrare in contatto «con l'...