Le Corde

Dire che Erika fosse pulita sarebbe un eufemismo. La stanza sembrava come se un fotografo di arredamenti fosse atteso da un momento all'altro. Niente era fuori posto. Sono andato alla sua scrivania ed ho aperto un cassetto. Ero stordito.

Il cassetto era vuoto! Pulito e vuoto. Ho aperto il cassetto centrale. Era vuoto! Ho aperto tutti i cassetti ed era come se la scrivania non fosse mai stata utilizzata. Non aveva senso. Erika era una studentessa! Gli studenti hanno bisogno e usano tutti i tipi di cose che servono per studiare e scrivere.

Mi sono guardato intorno. Sopra il muro con la porta del suo armadio c'era un cassettone. Ci sono andato ed ho aperto il primo cassetto. A sinistra c'erano tre paia di mutandine. Nel mezzo tre paia di calze e tre reggiseni a destra. Tutto ben piegato. Ho chiuso il cassetto ed ho aperto il secondo.

Era vuoto! Così tutti gli altri cassetti. Ho aperto l'armadio. Ero completamente stordito! Erika amava vestiti e scarpe e il suo armadio conteneva un paio di jeans, due camicette e un vestito. Sul pavimento vidi due paia di scarpe e un paio di sandali con tacco alto.
Erika mi aveva lasciato da un po’di tempo! Aveva lasciato solo roba sufficiente per arrivare alla mia laurea. Ho chiuso tutto, ripristinando l'illusione che lei vivesse ancora lì e avesse semplicemente lasciato la stanza. Ho chiuso silenziosamente la porta dietro di me.
Invece di tornare ai piani sul tavolo mi sono seduto sul divano ed ho pensato. Chi era questa donna con cui avevo vissuto e amato per due anni? Perché non mi aveva parlato di questo? Cosa stava pensando quando stavamo "facendo l'amore" la scorsa notte? Stava pensando di lasciarmi o di stare con qualcuno di nuovo? Stava progettando di scomparire o in realtà dirmi addio?
In mezzo a quei pensieri la porta d'ingresso si aprì ed Erika entrò. Come al solito, si tirò dietro una grossa valigetta. Mi chiedevo se contenesse libri o fosse vuota aspettando l'ultimo carico della sua roba.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Lady Eva

Fedifrago Per Una Sera

Fedifrago Per Una Sera di Lady Eva

Sentii una sensazione di affondamento nell'intestino e scossi la testa. Girando nel parcheggio, cercai la sua macchina. La trovai accanto a una Ford nera e aggrottai le sopracciglia. Ok, la sua macchina era qui, un'auto molto più cara della mia era qui, e probabilmente c'erano trenta stanze di motel in cui poteva essere. Le informazioni che avevo davanti a me erano sufficienti per trarre una ...

Come Ogni Volta

Come Ogni Volta di Lady Eva

Era elettrizzante, essere guardata in quel modo. Mi aveva resa più che un po’nervosa, ma era stato inebriante, preso tutto in una volta. Appoggiai i fiori sul tavolo e cercai il biglietto con un sorriso sul volto. Aprii lentamente la busta, estraendo sia un biglietto che una chiave magnetica di un hotel. Mettendo fa parte la chiave, lessi prima il biglietto. "Animale domestico, spero che tu ...

Un Agente Scrupoloso

Un Agente Scrupoloso di Lady Eva

Lucia avvolse le dita attorno all'albero e lo strinse. Era solido ma morbido e flessibile. Mina usò un'unghia per accendere il giocattolo a bassa velocità. Lucia urlò, strappò via la mano e poi ridacchiò. "Accidenti, mi hai spaventata", disse e poi diede una rapida occhiata al giocattolo. Poteva sentirlo canticchiare e la punta tremava. "Quella cosa potrebbe essere malvagia, nei punti giusti...

Benvenuta Nel Mio Mondo

Benvenuta Nel Mio Mondo di Lady Eva

Era tecnicamente il suo capo e lo aveva stuzzicato senza sosta in una conferenza d'affari. In un momento da soli in ascensore, la inchiodò al muro, con le braccia sopra la testa. Non era stato così forte come in realtà potesse sembrare e Carissa aveva lottato, ma senza successo. Daniel le aveva dato una lunga leccata lungo il lato del collo e poi le aveva sussurrato la minaccia nell'orecchio...

Ingenua

Ingenua di Lady Eva

Monica non l'aveva mai vista nuda prima. Nessuno l'aveva mai fatto, tranne gli estranei nei bagni della piscina. Mentre la faccia di Guendalina era semplicemente carina, il corpo in piedi di fronte a lei era squisito, qualcosa che nessuno negli ultimi anni aveva notato, dato che Guendalina faceva di tutto per non sfoggiare molta pelle nuda. Le sue gambe erano lunghe e le sue cosce avevano la ...

L'Unico Modo Per Restare

L'Unico Modo Per Restare di Lady Eva

Un pacco, un regalo inaspettato. Il passato che ritorna...il futuro che avanza Cara Debora, Ora hai visto il mio regalo. Posso solo dirti quanto sia emozionante ascoltare la tua voce, anche se non ne abbiamo mai parlato personalmente prima. Vedi, so molto di più su di te di quanto tu vorresti mai sapere. Per quanto riguarda il mio regalo, è tuo se lo accetti. Tanto vale cavalcare l'...