Ci conosciamo?

In attesa di un lavoro Angelo Pitò, neolaureato in Economia, accetta di fare da tutor a un ragazzino svogliato e viziato, Pietro Maria.
La svolta arriva quando Angelo va a Roma per un concorso. Una serie di rocamboleschi episodi in compagnia di uno strano cicerone e di incontri ambigui cambieranno la sua vita.
Il ritorno a Palermo è più difficile del previsto: Pietro Maria, un nuovo amico, un amore, nuove domande. Angelo sembra intrappolato nel suo mondo fatto di routine, ma una scoperta incredibile riaprirà la strada verso il suo futuro, un futuro in cui lui sarà protagonista e non solo spettatore.

Antonio Patti Commento dell'autore

Dopo alcune raccolte di poesie e racconti, finalmente ho avuto la possibilità e il tempo (principale nemico) per completare il mio primo romanzo.

Il libro sta riscuotendo un ottimo riscontro presso i lettori che hanno gradito i temi trattati, molto attuali, lo stile e il linguaggio. 

Ho scritto "Ci conosciamo?" in due anni circa, divertendomi mentre mi immedesimavo nei personaggi e nel lettore. il mio Angelo (il protagonista del romanzo) è un ragazzo pieno di speranze ma eternamente insicuro. Vive seguand schemi e regole imposte da altri. A Roma incontrerà un ragazzo, Marco, che gli farà capire l'importanza delle scelte. Francesco diventerà un amico, mentre Teresa ... E' chiaro che non posso svelarvi tutto. 

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Antonio Patti

RECENSIONE "CI CONOSCIAMO?"Antonio Patti

L’autore segue un filone comico simile a quello usato da Boccaccio nel Decameron Sottolineando gli aspetti della società ormai corrotta. Un sentimento di riso e tristezza mi hanno invaso durante la lettura. Ne consiglio la lettura ad un pubblico adulto in modo che possa cogliere ogni aspetto politico-sociale che l’autore ha voluto sottolineare. Continua…

Piace a 1 persona

Registrati o Accedi per commentare.

Antonio Patti

RECENSIONE- CI CONOSCIAMO?Antonio Patti

Questa è la storia di Angelo Pitò, neolaureato con ottimi voti in economia che accetta di fare da tutor a Pietro Maria. Questa però non è la vita che Angelo desiderava tanto fare per cui decide di partecipare ad un concorso che si terrà a Roma. Quando giunge a Roma accadono una serie di episodi abbastanza rocamboleschi come ad esempio l’incontro con Marco, un’altro ragazzo giunto a Roma anche’esso per partecipare ad un concorso, quello di Vigile del fuoco, che lo porterà in giro per Roma fino a giungere persino a casa di un noto cantante. Ma ciò che più scombussolerà la sua vita sarà l’incontro con Teresa con la quale trascorre una notte focosa ma che porterà Angelo a pensare che sia accaduto solo per interesse...... Continua…

Piace a 1 persona

Registrati o Accedi per commentare.

Antonio Patti

RECENSIONE "CI CONOSCIAMO?" DI ANTONIO PATTIAntonio Patti

Con una vena satirica e tanta tanta ironia l'autore ci porta nel mondo di Angelo, che è anche un po' il nostro, fatto di paure, ansie, indecisioni e timori. jetty closershow GIF by Closer Than They AppearUn percorso di introspezione quello di Angelo e che ci sollecita a fare altrettanto! Con una penna fluida riusciamo a calarci in quelle che sono le sensazioni del protagonista, descritto il più umanamente possibile. Continua…

Piace a 1 persona

Registrati o Accedi per commentare.

Antonio Patti

«Scusa, ma tu mi conosci?»Antonio Patti

Il romanzo si basa grandemente sull'umorismo. Le battute del giovane protagonista spaziano molto: alcune sono relative ad aspetti della nostra realtà che effettivamente accadono a tutti noi, altre sono fortemente autoironiche ed ironiche, altre ancora ripetono stereotipi e modi di dire poco politically correct. All'interno del romanzo sono citate le opere di Bukowski e, in alcuni punti, si può comprendere come esse possano averne influenzato la scrittura, sebbene non si arrivi agli estremi raggiunti dell'autore statunitense. Continua…

Piace a 1 persona

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Antonio Patti

C'è poco da ridere. L'aforista racconta

C'è poco da ridere. L'aforista racconta di Antonio Patti Antonio Patti Patti Antonio

L'ufficio è vuoto ma ci sono dodici impiegati in una stanza. Entrando, li ho contati e mi sono sentito tutti gli occhi addosso. C'era chiacchiera prima del mio ingresso, ma quando ho varcato la soglia, la terra ha smesso di ruotare. La signora con gli occhiali che stava leggendo un romanzo harmony, ha chiuso il libro. Un signore basso, dalla pelle scura, con la camicia sbottonata ha trattenuto ...

L'aforista

L'aforista di Antonio Patti Antonio Patti Youcanprint

L'orizzonte è solo l'inizio di un mondo che non conosciamo. Le donne o vogliono i tuoi soldi o vogliono il tuo cuore. In entrambi i casi sei rovinato. La vita riassunta in pillole. L'amore, la forza interiore, la politica, l'amicizia, i sogni, le speranze, in piccole frasi, a volte taglienti, a volte crudeli, a volte secondo una visione inusuale. L'aforista entrerà nei vostri pensieri, poi vi ...

Inferno nella mente. Racconti sull'inquietudine

Inferno nella mente. Racconti sull'inquietudine di Antonio Patti Antonio Patti Youcanprint

I racconti di "Inferno" si snodano lungo un unico filo conduttore che ne accompagna le atmosfere: l'inquietudine. La sensazione del lettore è quella di venire fagocitati nella vita di ogni singolo protagonista; ed è così che allora riaffiorano sentimenti provati o immaginati o semplicemente temuti anche una sola volta nella vita. Ne "L'Invito" siamo inconsapevolmente trascinati in una storia ...