Uno sporco lavoro: La calda estate del giovane Bacci Pagano

«L’investigatore che ha conquistato i lettori italiani.»
Il Secolo XIX

«Un autore di noir che guarda in maniera avvincente nella vita individuale e nella psicologia delle persone.»
La gazzetta del Mezzogiorno - Diego Zandel

«Bacci Pagano è ormai un personaggio cult.»
la Repubblica - Annarita Briganti

Basta una parola, a Bacci Pagano, per riconoscere Maria, anche se non la vede da trent’anni. Basta un attimo per essere catapultato ai tempi della sua prima indagine, a metà degli anni Ottanta. Dopo un lustro passato in prigione a scontare una pena ingiusta e tre anni in giro per il mondo, Bacci ha deciso di mettere a frutto il proprio intuito infallibile lavorando come investigatore privato. Ironia della sorte, il primo caso lo trova a pochi chilometri da casa, in una splendida villa della Riviera di Levante. Deve proteggere la famiglia dell’ingegner Silvano Rissi, un manager dell’industria di stato.
L’atmosfera è tutt’altro che serena: i rapporti tra Rissi e l’affascinante moglie Adriana sono tesi e, nella rada prospiciente la spiaggia privata della residenza, si staglia la sagoma di una lussuosa quanto misteriosa imbarcazione. Al fiuto di Bacci non sfugge che c’è qualcosa di strano, anche se è distratto dal profumo inebriante della bella e giovane Maria, la baby-sitter del piccolo Daniele Rissi. Non ha prove, ma sente che dietro quel semplice incarico da guardaspalle c’è dell’altro. E quando subisce l’aggressione di un uomo armato e le attività a bordo del misterioso yacht si fanno sempre più frenetiche, Bacci ha la conferma che non può più fidarsi di nessuno. È il momento di affrontare Rissi a viso aperto e cercare di carpire il mistero che si nasconde dietro gli occhi, fieri ma sempre velati di tristezza, di Adriana. Quella che sembrava un’impresa facile e senza rischi, un primo incarico prestigioso e ben remunerato, trascina Bacci fra i loschi traffici di un’Italia che, dietro le luci sfavillanti del benessere economico, svela al mondo il suo animo corrotto e criminale.

Per diventare il personaggio che tutti i lettori amano ne ha fatta di strada, Bacci Pagano. E ora Bruno Morchio ci regala il racconto della prima indagine dell’investigatore dei carruggi. Perché tutti abbiamo un passato, ma non per tutti è avvolto nel mistero e fitto di intrecci da risolvere e donne da salvare.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Bruno Morchio

Lo spaventapasseri: Un caso di Bacci Pagano (Garzanti Narratori)

Lo spaventapasseri: Un caso di Bacci Pagano (Garzanti Narratori) di Bruno Morchio Garzanti

Un cellulare che squilla nella notte, una voce irriconoscibile e poche taglienti parole: una minaccia di morte. Cesare Almansi, avvocato di successo, ha da poco deciso di entrare in politica quando sono iniziate ad arrivare queste misteriose telefonate. C’è solo una persona a cui può rivolgersi: il suo vecchio amico del liceo, il detective Bacci Pagano. Sono passati anni da quel lontano ’68 e...

Le sigarette del manager: Bacci Pagano indaga in val Polcevera

Le sigarette del manager: Bacci Pagano indaga in val Polcevera di Bruno Morchio Garzanti

« Bacci Pagano, detective dal cuore d’oro, che si schiera sempre dalla parte dei perdenti. » Il Secolo XIX - Laura Guglielmi « Uno dei personaggi più amati della giallistica italiana. » la Repubblica - Genova « Una figura simbolo del noir italiano. » La Stampa Un ingegnere che non è ingegnere, un manager che non è manager: chi è in realtà Oreste Mari, l’uomo sulle cui tracce si muove ...

La crêuza degli ulivi. Le donne di Bacci Pagano: Un'indagine di Bacci Pagano

La crêuza degli ulivi. Le donne di Bacci Pagano: Un'indagine di Bacci Pagano di Bruno Morchio Garzanti

Nuova edizione riveduta dall'autore. Agosto 2001. A poche settimane dal G8 di Genova, l’investigatore privato Bacci Pagano si ritrova solo in una città desolata e ferita. La sua fidanzata, Mara, è in vacanza nelle isole greche con un altro uomo, e la morsa della gelosia si somma al torrido squallore delle giornate estive. Per alleviarla, Bacci cerca la compagnia di Valeria, che sembra ...

Il testamento del greco (Rizzoli narrativa)

Il testamento del greco (Rizzoli narrativa) di Bruno Morchio Rizzoli

Il Greco aveva un’ossessione: proteggere dalla verità le persone che amava. È per questo che nel ’92, dopo l’incidente d’auto in cui morì sua moglie, portò suo figlio lontano da Genova, in un casale isolato dal mondo, e gli insegnò a vivere come un lupo solitario, senza paura né padroni. Oggi Alessandro Kostas è un gigante di trentasei anni e, da quando ha perduto anche il padre, si sente ...

Un conto aperto con la morte: Un'indagine di Bacci Pagano (Garzanti Narratori)

Un conto aperto con la morte: Un'indagine di Bacci Pagano (Garzanti Narratori) di Bruno Morchio Garzanti

Per il famoso scrittore di libri gialli Gian Claudio Vasco, il nuovo romanzo si rivela un’impresa quasi impossibile. Perché questa volta non c’è finzione, deve scrivere di un’indagine vera. Anzi, di una vita intera passata a seguire tracce, a stanare gli assassini, a cercare il colpevole. La vita di Bacci Pagano. L’investigatore dei carruggi ha un conto aperto con la morte. L’ultima indagine l...

Con la morte non si tratta: Un'indagine di Bacci Pagano (Garzanti Narratori)

Con la morte non si tratta: Un'indagine di Bacci Pagano (Garzanti Narratori) di Bruno Morchio Garzanti

Una rapina sulla Statale Carlo Felice, in Sardegna. Uno dei banditi viene ferito e arrestato, non parla. I suoi complici dividono il bottino. Sono passati diversi anni, quell’uomo è ancora in galera. Suo figlio, un tossicodipendente, è scomparso. Forse è partito per l’isola, alla ricerca dei complici di quel colpo miliardario. Su incarico dell’avvocato del padre – la sua amica Gina Aliprandi – ...