Quali Sono Le Porte: Della Coscienza Vol.2

Dopo il volume 1 “Della Coscienza”, dove si è descritto il funzionamento della realtà, ora, il volume 2, si prefigge lo scopo di indicare chiaramente e dettagliatamente, quali sono le porte che conducono alle trasformazioni interiori e, quindi, a quelle della realtà intorno a noi.
“C’è solo un istante per vivere e un solo istante per morire. Il resto, se non è rimpianto, è gioia: cerca il significato della Vita e comincia adesso!”
Non ti chiedere da dove iniziare, come farlo o con cosa cominciare, fallo e basta, riscattati ora! “Metti le doppie frecce, posiziona il triangolo e ferma il mondo!” A molti pare evidente che, la realtà, sia piena di cose che li distrae da ciò che stanno, ad esempio, leggendo ora qui. Si sentono, continuamente distolti, nell’attenzione, da ciò che reputano più importante della realtà quotidiana. Si sentono vivere in due realtà distinte, una di vita comune, esteriore e una di ricerca interiore, speciale. La prima al servizio della seconda. Qui, bisogna far notare, che non è possibile l’esistenza contemporanea di due realtà, è un’illusione della mente, è il pensiero che ci fuorvia, è l’ego che teme di essere messo in secondo piano rispetto alla consapevolezza, è un inganno potente.
L’Io “spezza” in due la realtà e ne crea due parti contrapponendole una all’altra, attribuendo loro, cioè, un significato esistenziale, differente per ognuna. L’io, perpetua, in questo modo, il nostro conflitto interiore: la dualità. La realtà è soltanto una ed è costantemente piena di porte, di strade che conducono ad esse e che provengono da esse, che le uniscono tutte una appresso all’altra, come una splendida collana di perle. Abbracciala ora la tua vita, sulla doppia riga bianca, in mezzo alla strada, portala in salvo!
Comincia da qui. Domani sarà tardi, sarà solo un rimpianto in più. “Un’Azione, un Luogo e un Tempo: c’è solo un gesto, in tutta la nostra vita, che vale quanto l’intera esistenza, che fa di un essere comune un essere superiore, degno di dirsi ‘umano’; c’è un solo luogo, in tutto l’universo, ove sia consentito andare senza che questo sia il luogo sbagliato in cui stare; infine, c’è un solo momento, in tutti i tempi, che vale quanto la nostra intera vita. Impara che, in questo cammino, non sei tu a decidere quali sono le porte, ma sono le porte a decidere chi sei tu!”.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli