Il ladro di merendine (Il commissario Montalbano Vol. 3)

C’è un legame tra due cadaveri: quello di un tunisino annegato e quello di un commerciante di vino di Vigàta accoltellato dentro l’ascensore. Il legame è rappresentato dal piccolo François, per Montalbano: e l’orrore che scopre gli afferra l’anima più di un fatto personale.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Il ladro di merendine di Andrea Camilleri | Recensione di AnaëlleStamberga d'Inchiostro

L’attento sguardo di Camilleri rende questo romanzo magnifico. La caratterizzazione del suo Commissario è delle migliori, dietro l’aspetto investigativo si nasconde un uomo fragile a cui il suo autore è riuscito a dare una valvola di sfogo, dando la possibilità al lettore di avvicinarsi all’impenetrabile Montalbano. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Andrea Camilleri

Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano: e altre indagini del giovane Montalbano

Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano: e altre indagini del giovane Montalbano di

Otto indagini di un Montalbano giovane e senza paura, irruente, audace, pistola in mano, carica, e carico di risorse investigative, con largo uso di «sfunnapedi» e «trainelli».

I racconti di Nené: Raccolti da Francesco Anzalone e Giorgio Santelli (Universale economica)

I racconti di Nené: Raccolti da Francesco Anzalone e Giorgio Santelli (Universale economica) di

Con le sue storie Andrea Camilleri riesce sempre a creare una magia narrativa. Si sentono gli odori e si percepiscono gli sguardi. Con poche pennellate evoca i personaggi in un modo talmente vivo da renderli realmente presenti. Con pochi tratti ce li fa conoscere nella loro intimità e con le loro piccole debolezze così umane. Ma sempre con uno sguardo insieme ironico e affettuoso. Ed è per ques...

Il metodo Catalanotti (Il commissario Montalbano)

Il metodo Catalanotti (Il commissario Montalbano) di

Nella nuova indagine di Montalbano Camilleri inventa storie e personaggi e li fa recitare fra le quinte di un teatro di cui è lui il regista. Una messinscena che è dramma e commedia insieme.

Segnali di fumo

Segnali di fumo di

Da qualche tempo, Andrea Camilleri lancia dei personalissimi “segnali di fumo”. Sono foglietti di poche righe cui lo scrittore affida, in totale libertà, quello che gli suggerisce l’estro del momento. Ma che cosa “segnala” Camilleri? Intanto, molta partecipazione per le nostre vicende politiche: soprattutto indignazione per l’assenza di etica, la corruzione, la volgarità, il populismo becero, g...

Inseguendo un'ombra (La memoria)

Inseguendo un'ombra (La memoria) di

Questa è la storia di Samuel Ben Nissim Abul Farag, di Guglielmo Raimondo Moncada, di Flavio Mitridate. Non si tratta di tre persone ma di un solo individuo. Racconta Camilleri di essersi imbattuto in questa storia leggendo casualmente, nell’estate del 1980, la presentazione di Leonardo Sciascia al catalogo di una mostra di un suo amico pittore. Di essersi incuriosito della curiosità di Sciasci...

I racconti di Nené

I racconti di Nené di

A cura di Francesco Anzalone, Giorgio SantelliLe storie di Andrea Camilleri sono straordinarie non solo per quello che raccontano, ma anche per lo sguardo insieme ironico e affettuoso che lo scrittore riserva ai suoi personaggi. Ed è per questo che finiamo per amarli: ci sembra di conoscerli, di aver fatto con loro un tratto di strada.Questi nuovi racconti – tra i più intimi e sentiti del roman...