Aldo Londi ceramista: storia semplice di una vita complicata

Non si sa perché si scrivono i libri, questo poi non vuole neppure esserlo.
Mettiamola così, a volte si ha bisogno di organizzare certi ricordi, schiarirsi le idee, capire una storia, una persona, un passato.
O forse scrivi per rimediare a certi sbagli che hai fatto, dare un senso ad una inadeguatezza che ti sei sentita addosso, giustificare certe tue posizioni che poi alla fine ti fanno sentire in colpa.
Questo per chi scrive, poi ci sono i lettori.
Quella è gente sana, curiosa, vogliosa di sapere certe cose, certi particolari della vita di qualcuno.
Questo scritto parla di mio padre, da quando è nato a quando è morto.
Ma non è solo la sua storia, è la storia di un Paese che cambia, e di un Mondo che cambia.
Questo libro parla di un sacco di persone, parenti, amici e colleghi di mio padre.
E anche un po’ di me.
Se vi dovessi dire a che cosa mi è servito, non saprei rispondervi.
Spero che serva a voi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli