Eroi Silenti

Compra su Amazon

Eroi Silenti
Autore
Francesco Curreri
Pubblicazione
23/11/2018
Categorie
1994: Fabio Tassi è un giornalista di successo della RAI con alle spalle un passato di cui in pochi sono a conoscenza, la sua militanza nelle "brigate rosse" e il coinvolgimento in un grave fatto di cronaca avvenuto vent'anni prima.Seguendo un’inchiesta sulla prostituzione, il giornalista arriva a Parigi e incontra Lorraine, donna dal passato altrettanto misterioso che possiede molti night club nella capitale francese. In uno dei locali della donna, un agente dei Servizi Segreti Italiani sulle tracce del giornalista è brutalmente assassinato. Le indagini fanno riaffiorare il passato di Fabio Tassi presentandogli un conto difficile da saldare.Un libro dal ritmo incalzante, un romanzo, ma che porta a rileggere diverse pagine della nostra storia moderna e contemporanea, come per esempio il rapimento dell'Onorevole Aldo Moro avvenuto il 16 marzo 1978 in via Mario Fani a Roma, con più senso critico, con un occhio diverso.Come ha detto Giovanni Ricci (figlio di Domenico Ricci, l’Appuntato dei Carabinieri che era alla guida dell’auto dell’Onorevole Moro): «Talvolta un romanzo può più di mille saggi». Un romanzo per tutti, giovani e meno giovani, per chi quegli anni li ha vissuti, per chi li ha solo sentiti raccontare e per chi non ne ha mai sentito parlare. Una scrittura semplice, fruibile da tutti, accattivante. Un'occasione per imparare a leggere la storia in modo diverso e ascoltare l'attualità con meno superficialità, chiedendosi perché accadono certi fatti.Di questo libro, un'edizione precedente è stata portata all'esame di maturità liceale perché, proprio grazie alla sua lettura, una studentessa ha cominciato a interessarsi ai fatti del periodo dei cosiddetti "anni di piombo" e ai suoi protagonisti, tra cui lo Statista Aldo Moro, diventatone icona suo malgrado. L'entrata in ambito scolastico dell'opera, ha spinto l'autore a creare in collaborazione con l'Associazione Domenico Ricci un progetto, "Portatori Sani di Memoria", destinato agli studenti delle scuole medie secondarie.Perché ci si autopubblica: Questo libro è già stato pubblicato da due editori diversi, con due titoli diversi e, come dovrebbe essere nell'ordine delle cose, con tutti i costi a carico dell'editore. Oggi le cose stanno notevolmente cambiando per una contingenza di diversi fattori, in primis la crisi economica. Un modus operandi in passato appannaggio solamente delle piccole case editrici ha contagiato tutto il mondo editoriale: se vuoi pubblicare i tuoi scritti devi coprire le spese dell'imprenditore, già una contraddizione in termini, e spesso aggiungere già il suo margine di guadagno. Il problema però non è solamente in questa pratica tanto discutibile quanto antipatica, ma nel fatto che dopo la produzione, l'editore abbandona a se stesso l'autore che deve cominciare a organizzarsi presentazioni e a farsi promozione, cosa assolutamente non facile e di cui dovrebbe incaricarsi l'editore che ha "investito" su quell'autore. È questo insieme di fattori che spinge un autore ad autopubblicarsi, ma anche questa opzione ha i suoi svantaggi, perché immette sul mercato qualsiasi proposta, compresi prodotti di scarso valore culturale, scritti male o, peggio ancora, diseducativi.Per quanto mi riguarda, ho combattuto, ho stretto i denti, ma prima di arrivare ad autopubblicarmi sono passato per gli editori che, seppur piccole realtà, hanno creduto nel libro, hanno investito e hanno cercato di fare il possibile per divulgarlo. Questo per me è importantissimo perché significa proporre ai lettori un libro che per lo meno è stato vagliato da chi nel settore ha qualcosa da dire.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli