L'Islam del XIV secolo: I Viaggi di Ibn Battuta

Ibn Battuta inizia i suoi viaggi nel 1325. Dante è morto da quattro anni e mancano solo due anni all’incontro fra Petrarca e Laura ad Avignone.
Per venticinque anni viaggia nell’Islam da ovest (Tangeri) a est (Cina) e da sud (l’isola di Kilva in Tanzania), a nord (la capitale dell’Orda d’Oro sul Volga in Russia), fermandosi qualche anno in India al servizio del sultano di Delhi.
Nel 1349 torna a Tangeri, nel pieno dell’epidemia di peste che stermina più di un quarto della popolazione del Vecchio Mondo e, negli anni in cui Boccaccio scrive Il Decamerone (1350 - 53), trova ancora l’occasione per visitare il regno di Granata, ultimo baluardo della Spagna mussulmana contro la riconquista cristiana e conclude infine la sua storia di globe-trotter con un ultimo viaggio nel grande impero mussulmano del Mali.
Dopo una introduzione che fornisce brevi cenni sulla storia e sulle principali caratteristiche della civiltà islamica, seguiamo il resoconto dei viaggi di Ibn Battuta : una descrizione dell’Islam nel XIV secolo, ovvero di tutte le terre in cui prevaleva la popolazione mussulmana e di quasi tutte quelle nelle quali governanti mussulmani governavano maggioranze non mussulmane.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Carlo Garbieri

Lettura dell' Antonio e Cleopatra di Shakespeare

Lettura dell' Antonio e Cleopatra di Shakespeare di Carlo Garbieri

In che modo Shakespeare trasforma la storia raccontata da Plutarco? Quali sono i temi principali che sviluppa? Che stile utilizza? Segue una selezione di brani commentati.

Lettura della Cronografia di Michele Psello: Imperatori bizantini del XI secolo

Lettura della Cronografia di Michele Psello: Imperatori bizantini del XI secolo di Carlo Garbieri

La Cronografia è una delle più importanti fonti della storia bizantina del XI secolo e l’ autore è il maggior intellettuale bizantino del suo tempo. Michele Psello ha iniziato la carriera di consigliere imperiale nel 1043, a ventitré anni, come segretario personale dell’imperatore Costantino IX e, dopo avere per trent’anni ricoperto incarichi di vertice sotto una decina di imperatori dei ...