"Il Tempo degli Eroi." : "Addio, sconosciuto" Romanzo.

La trama del romanzo si svolge in un periodo storico ben preciso: il 1963 viene rammentato come un anno tristemente celebre, in Italia per la tragedia del Vajont, oltreoceano per l'assassinio del presidente Kennedy. Sono episodi destinati a introdurre un racconto emozionante, dove la vita "nascosta"

dei protagonisti - un giornalista d'assalto, una medium, una madre di famiglia e un invalido - si esprime in tutta la schiettezza del vivere comune. Più che personaggi, gli "eroi" del romanzo sono così veri da non sembrare frutto della fantasia; pare anzi che il loro eroismo derivi proprio dalla sopportazione del vissuto quotidiano, narrato con quel tanto di verve sufficiente a scuotere le emozioni del lettore. Quest'ultimo viene da subito coinvolto dal ritmo della narrazione, vivendo appieno gli stati d'animo dei protagonisti: sfogliando le pagine soffre e gode con loro, di volta in volta s'immedesima e tende a distaccarsene. Sono uomini e donne, quelli del romanzo, cosi vicini al lettore da sembrargli quasi tangibili. Gradevole poi il tocco soggettivo dell'autrice, pressante ed emotivo, che alterna sapientemente il suo punto di vista a quello dei personaggi. Tematiche delicate come l'amore, il sesso, l'ipocrisia e il dolore, sono quindi vissute sotto ottiche completamente differenti, dove la Fasano e il lettore ci mettono emotivamente lo zampino. E` interessante inoltre notare con quanta maestria l'autrice sia stata in grado di collegare il vissuto dei suoi "attori": il romanzo del resto fila scorrevolmente, i singoli episodi sono esposti con tanta schiettezza e veridicità da mettere il lettore in soggezione. Tutta l'opera emerge prepotentemente dalla carta, marchiandosi a fuoco nel cuore di chi ne degusta le pagine: il sapore è quello di un film mai noioso, abilmente strutturato e sceneggiato con passione. Chi non ha paura delle proprie emozioni non ne resterà` affatto deluso. Di Stefano Musco

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Bianca Fasano

Salire in sella: Racconto

Salire in sella: Racconto di

Un mio nuovo racconto (i racconti sono brevi) gratis per i prossimi due mesi sui link che permettono il gratuito. La speranza è che il lettore, dopo avere scorso, spero con interesse, le poche pagine di questa storia, si guardi intorno sul Web e si renda conto che vi sono molti miei scritti, su argomenti differenti, che attendono di essere letti. Mi farebbe piacere, inoltre, che un lettore ar...

La grafia dell'amore e dell'odio ed altri metodi di conoscenza dell'essere umano.: Parte III Conoscere se stessi e gli altri Vivere meglio con se stessi ... intervento di MR scientist Fabrizio Fasano

La grafia dell'amore e dell'odio ed altri metodi di conoscenza dell'essere umano.: Parte III Conoscere se stessi e gli altri Vivere meglio con se stessi ... intervento di MR scientist Fabrizio Fasano di

Riconoscere i segni. La comunicazione non verbale. -"Lei capiva meglio il linguaggio di suo figlio appena nato. Forse perché lui non mentiva: caldo, freddo, fame, sonno, paura di silenzio, voglia di coccole. Il suo linguaggio era chiaro. Quello di Valeriano invece sfuggiva: gelosia era amore o odio? Freddezza era disinteresse o stanchezza? Passione era rabbia o paura?"- (Da: Quel magico mon...

La grafia dell'amore e dell'odio ed altri metodi di conoscenza dell'essere umano.: Parte III Conoscere se stessi e gli altri Vivere meglio con se stessi ... intervento di MR scientist Fabrizio Fasano

La grafia dell'amore e dell'odio ed altri metodi di conoscenza dell'essere umano.: Parte III Conoscere se stessi e gli altri Vivere meglio con se stessi ... intervento di MR scientist Fabrizio Fasano di

Riprendiamo il nostro discorso sulla grafologia. Nella prima parte già pubblicata di questo lavoro,ho trattato di una serie di persone del passato e del presente, definendo più o meno approfonditamente la loro biografia e dando - in modo differentemente limitato - una chiave di lettura attraverso le grafie, prima di cominciare a trattare, nella seconda parte del lavoro (la presente), il tipo d...

Theodore Robert (Cowell) Bundy il Killer che affascinava: Vita e grafia.

Theodore Robert (Cowell) Bundy il Killer che affascinava: Vita e grafia. di

Lo scritto "Theodore Robert (Cowell) Bundy il Killer che affascinava. Vita e Grafia", è tratto dal mio libro di grafologia “La grafia dell’amore e dell’odio ed altri metodi di conoscenza dell’essere umano Parte I”, in cui ho inserito, tra le “grafie dell’odio”, anche uno studio di quella di Theodore Robert (Cowell) Bundy, un pericolosissimo killer sfuggito per anni ed anni dall’essere fermato, ...

"L'ingenua": Racconto breve.

"L'ingenua": Racconto breve. di

Un mio racconto (i racconti sono brevi), in regalo, come un “assaggio” di conoscenza, sui link che permettono il gratuito. Per chi voglia leggere più a lungo ci sono molti miei lavori sul web. L’ingenua è una storia fresca di scrittura. Parla di una donna che, forse, non sapeva vedere ciò che le accadeva, troppo presa a vivere ciò che era necessario vivere. Una donna non più giovane, colt...

"Tre interviste impossibili": A: Gaetano Fasano, Anna Marchesini e Alan Mathison Turing.

"Tre interviste impossibili": A: Gaetano Fasano, Anna Marchesini e Alan Mathison Turing. di

L'idea di scrivere questa intervista ad Anna Marchesini che è nata dall'incontro in un ristorante del Vomero, con l'attore Massimo Lopez. Avrei voluto abbracciarlo, per ringraziarlo della sua capacità di farci ridere, con ironia e intelligenza.La cosa che considero più straordinaria nella vita di una scrittrice (di un’artista in generale), è la possibilità di giocare con la fantasia.Non solo qu...