Macbeth: Il rosso il nero... e il gotico (I grandi classici del romanzo gotico)

Dopo una vittoriosa battaglia, il prode Macbeth si imbatte in tre streghe che gli predicono un destino straordinario che lo condurrà sul trono di Scozia. Sospinto dall’ambizione di sua moglie, Macbeth uccide il re Duncan per prenderne il posto, facendo sì che si avveri la predizione delle streghe. Ma ben presto l'eroe sarà coinvolto in una spirale di omicidi che lo farà sprofondare, insieme alla moglie, nel baratro della follia. 
La visione allucinata di un pugnale fantasma, la comparsa delle streghe che svaniscono nel nulla, gli spettrali castelli di Forres, Inverness, Fife e Dunsinane, una serie di terribili apparizioni e predizioni: “Macbeth” offre un’ampia gamma di elementi in stile gotico. Sebbene il termine "gotico" non fosse d’uso comune al tempo in cui il dramma fu scritto e fino al diciottesimo secolo, le caratterizzazioni di Shakespeare in “Macbeth” ebbero una potente influenza sulla successiva letteratura gotica: il protagonista è un personaggio forte e crudele che anticipa una serie di eroi tirannici abituati a comandare tramite la forza e la paura, come ad esempio l’Heathcliff di Emily Brontë; così come Lady Macbeth precorre certe eroine nere, perverse e dannate della letteratura a venire. Tempeste e fulmini, quali elementi suggestivi e carichi di presagio, li ritroveremo anche in “Dracula” di Bram Stocker e in “Frankenstein” di Mary Shelley e nelle loro versioni cinematografiche.
“Macbeth”, però, non è solo gotico. È soprattutto un dramma sull’ambizione divorante, sul potere nefasto della dittatura e sul senso di colpa, una tragedia in rosso e in nero incentrata sul Karma e sul libero arbitrio, una delle più oscure, affascinanti e potenti di William Shakespeare.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di William Shakespeare

Amleto

Amleto di

Nel panorama letterario di tutto il mondo, l'Amleto è una delle opere più famose e nello specifico della produzione shakesperiana è, senza dubbio, tra le opere maggiormente rappresentate del poeta e drammaturgo inglese. Fu scritta probabilmente tra il 1600 e l'estate del 1602 ed è stata tradotta in quasi ogni lingua del mondo.In questa tragedia Shakespeare, attraverso una finta follia impersoni...

La tempesta

La tempesta di

"La tempesta" è una commedia drammatica in cinque atti scritta da William Shakespeare tra il 1610 e il 1611. Ambientata su un'isola imprecisata del Mediterraneo, racconta la vicenda di Prospero, duca di Milano in esilio, che trama per riportare sua figlia Miranda al posto che le spetta, utilizzando illusioni e manipolazioni magiche.Antonio, fratello di Prospero e usurpatore del ducato, Alfonso,...

Riccardo III

Riccardo III di

Shakespeare mette in scena la storia del deforme Riccardo, duca di Gloucester e fratello del Re Edoardo IV. Uomo malvagio e ambizioso, attratto dal potere, macchina inganni e omicidi pur di ottenere la corona. Raggiungerà lo scopo ma i Lord del Regno si ribelleranno e Riccardo verrà sconfitto e ucciso nella battaglia di Bolsworth. Qui il verso passato alla storia "Il mio regno per un cavallo!"....

Tito Andronico

Tito Andronico di

Tito Andronico, come i successivi “drammi romani”, non è una celebrazione della romanità, bensì una lucida e insieme sgomenta e inorridita analisi dei meccanismi del potere, dove Roma è metafora dello stato moderno. La qualità ancora sperimentale del Tito Andronico, il suo muoversi tra l’esperienza classica (Ovidio e Seneca) e quella della “nuova” tragedia di vendetta di Thomas Kyd, il possibil...

Sogno di una notte di mezza estate

Sogno di una notte di mezza estate di

Sogno di una notte di mezza estate (titolo originale: "A Midsummer Night's Dream") fu scritta probabilmente tra il 1593 e il 1595. E' senza dubbio una delle commedie più conosciute e apprezzate di William Shakespeare. L'opera si compone di tre storie collegate tra loro dalla celebrazione del matrimonio tra Teseo, duca di Atene, e Ippolita, regina delle Amazzoni. La prima storia racconta di quat...

Antonio e Cleopatra (Universale economica. I classici)

Antonio e Cleopatra (Universale economica. I classici) di

La illimitata libertà spaziale e temporale (l'azione, che è quella dell'amore fatale di Antonio e Cleopatra, ma anche quella delle lotte tra i triumviri dopo la morte di Giulio Cesare e della nascita dell'Impero, percorre le città, le terre e i mari di tre continenti), la mescolanza di comico e tragico, le trasgressioni sceniche e linguistiche, sono tutti elementi che raggiungono in quest'opera...