Stio tra storia e leggenda e cenni sulla baronia di Magliano

Un paese come Stio rappresenta in embrione il respiro stesso dell’entroterra cilentano, con i suoi spazi sconfinati, le sue sorgenti, gli esseri umani che vi hanno vissuto da generazioni. Aleggia in aria il ricordo degli avi e delle leggende, delle canzoni e delle storie, degli emigranti che andarono a cercare altrove il loro destino e di coloro che, da anziani, vi sono tornati per trascorrervi la vecchiaia. Questo piccolo centro è ancora il fulcro di tutta una serie di cose tangibili o meno che comunque hanno parlato e parlano all’animo di quanti in quel centro, che si assopisce in inverno e si ridesta in primavera assieme ai mandorli e ai peschi, vivono la loro vita, tra le stradine oggi illuminate, nella conoscenza quotidiana dei volti, nello scomparire di alcune usanze e nel nascere di nuove, a contatto con una società in evoluzione ma ben radicata però a un passato che, prima di essere storia certa è leggenda.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Bianca Fasano

Salire in sella: Racconto

Salire in sella: Racconto di

Un mio nuovo racconto (i racconti sono brevi) gratis per i prossimi due mesi sui link che permettono il gratuito. La speranza è che il lettore, dopo avere scorso, spero con interesse, le poche pagine di questa storia, si guardi intorno sul Web e si renda conto che vi sono molti miei scritti, su argomenti differenti, che attendono di essere letti. Mi farebbe piacere, inoltre, che un lettore ar...

La grafia dell'amore e dell'odio ed altri metodi di conoscenza dell'essere umano.: Parte III Conoscere se stessi e gli altri Vivere meglio con se stessi ... intervento di MR scientist Fabrizio Fasano

La grafia dell'amore e dell'odio ed altri metodi di conoscenza dell'essere umano.: Parte III Conoscere se stessi e gli altri Vivere meglio con se stessi ... intervento di MR scientist Fabrizio Fasano di

Riconoscere i segni. La comunicazione non verbale. -"Lei capiva meglio il linguaggio di suo figlio appena nato. Forse perché lui non mentiva: caldo, freddo, fame, sonno, paura di silenzio, voglia di coccole. Il suo linguaggio era chiaro. Quello di Valeriano invece sfuggiva: gelosia era amore o odio? Freddezza era disinteresse o stanchezza? Passione era rabbia o paura?"- (Da: Quel magico mon...

La grafia dell'amore e dell'odio ed altri metodi di conoscenza dell'essere umano.: Parte III Conoscere se stessi e gli altri Vivere meglio con se stessi ... intervento di MR scientist Fabrizio Fasano

La grafia dell'amore e dell'odio ed altri metodi di conoscenza dell'essere umano.: Parte III Conoscere se stessi e gli altri Vivere meglio con se stessi ... intervento di MR scientist Fabrizio Fasano di

Riprendiamo il nostro discorso sulla grafologia. Nella prima parte già pubblicata di questo lavoro,ho trattato di una serie di persone del passato e del presente, definendo più o meno approfonditamente la loro biografia e dando - in modo differentemente limitato - una chiave di lettura attraverso le grafie, prima di cominciare a trattare, nella seconda parte del lavoro (la presente), il tipo d...

Theodore Robert (Cowell) Bundy il Killer che affascinava: Vita e grafia.

Theodore Robert (Cowell) Bundy il Killer che affascinava: Vita e grafia. di

Lo scritto "Theodore Robert (Cowell) Bundy il Killer che affascinava. Vita e Grafia", è tratto dal mio libro di grafologia “La grafia dell’amore e dell’odio ed altri metodi di conoscenza dell’essere umano Parte I”, in cui ho inserito, tra le “grafie dell’odio”, anche uno studio di quella di Theodore Robert (Cowell) Bundy, un pericolosissimo killer sfuggito per anni ed anni dall’essere fermato, ...

"L'ingenua": Racconto breve.

"L'ingenua": Racconto breve. di

Un mio racconto (i racconti sono brevi), in regalo, come un “assaggio” di conoscenza, sui link che permettono il gratuito. Per chi voglia leggere più a lungo ci sono molti miei lavori sul web. L’ingenua è una storia fresca di scrittura. Parla di una donna che, forse, non sapeva vedere ciò che le accadeva, troppo presa a vivere ciò che era necessario vivere. Una donna non più giovane, colt...

"Tre interviste impossibili": A: Gaetano Fasano, Anna Marchesini e Alan Mathison Turing.

"Tre interviste impossibili": A: Gaetano Fasano, Anna Marchesini e Alan Mathison Turing. di

L'idea di scrivere questa intervista ad Anna Marchesini che è nata dall'incontro in un ristorante del Vomero, con l'attore Massimo Lopez. Avrei voluto abbracciarlo, per ringraziarlo della sua capacità di farci ridere, con ironia e intelligenza.La cosa che considero più straordinaria nella vita di una scrittrice (di un’artista in generale), è la possibilità di giocare con la fantasia.Non solo qu...