L'emozione non ha voce: Gianni Bella, dalla canzone all'opera

Un percorso lungo cinquant'anni, iniziato nelle cantine di una Sicilia di fine anni Sessanta e continuato in tutto il mondo, sulla spinta del primo grande successo, Montagne verdi, fino agli album con Celentano, che hanno venduto milioni di copie. Pierguido Asinari contrappunta la storia artistica e personale di Gianni Bella con il racconto della creazione de La Capinera, melodramma scritto con Mogol e Giuseppe Fulcheri, ispirato al romanzo epistolare di Giovanni Verga, che ha la presunzione di sconvolgere i moduli contemporanei del genere e di riportare l'opera ai fasti dell'Ottocento.Questo volume, nato con l'amorevole vicinanza della famiglia Bella, presenta il ritratto a tutt'oggi più completo di Gianni Bella, interprete lontano dallo star system, ma così vicino e presente con la sua arte e i suoi successi nel cuore del pubblico e nella storia della musica italiana.Pierguido Asinari insegna Metodologia dell'educazione musicale all'Università di Torino. Si dedica alla ricerca nei settori dell'estetica, della didattica musicale e della musica nella cultura di massa, collaborando con riviste specialistiche. Ha pubblicato i libri Riccardo Cocciante. Dalla forma canzone al melodramma (Editori Riuniti, Roma, 2007), Il ritmo ricercato (Aracne, Roma, 2012) e Musica in fiaba (Casa delle Arti e del Gioco, Drizzona, 2017). Nel 2012 e nel 2013 è stato coordinatore scientifico dei cicli di incontri "Risonanze. Al confine tra musica colta e popular" e "Risonanze1", con la partecipazione di Francesco Renga e Celso Valli. Nel 2016 e nel 2017 è stato direttore artistico del festival di musica e letteratura "Note d'Autore".

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli