Trasfigurazioni in Manhattan: Da Nuova Amsterdam al grattacielo

Questo saggio si propone di dare inizio ad un’investigazione critica incentrata sullo studio e l’analisi dell’evoluzione fisica e concettuale dello spazio collettivo nella città di Manhattan. Quest’ultima viene analizzata a partire dal suo primo sviluppo come colonia olandese fino ad arrivare agli albori della cultura urbana verticale di fine XIX secolo. Manhattan si rivela come paradigma del modello urbano americano: nasce come modello importato, caratterizzato da una bassa densità costruttiva e da una stretta relazione con la natura e il paesaggio circostanti, fino a subire un evidente cambiamento dovuto a condizioni particolari del contesto, sviluppando un modello ad altissima compattezza e verticalità, risultato metamorfico di vari aspetti strettamente relazionati all’identità e alla cultura dei suoi primi colonizzatori.  

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli