Aristotele detective

Senza Aristotele niente Sherlock Holmes. É questa, verosimilmente, l'idea alla base di questo giallo investigativo. Il metodo del tipo di detective alla Sherlock Holmes - di enumerare indizi, trarne ipotesi, dedurne nuovi particolari, sino alla spiegazione del delitto e la scoperta conseguente del colpevole - non sarebbe stato possibile se non applicando il metodo dimostrativo della logica aristotelica al crimine. Stefanos, un simpatico giovanetto dell'Atene del IV secolo, dunque, guidato dallo Stagirita che non si muove di casa come Nero Wolfe, indaga sull'assassinio di un ricco oligarca, di cui è accusato ingiustamente il cugino, esule per un precedente errore.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Atene, città di delittiIl Consigliere Letterario

Doody ha costruito una serie di mystery e thriller collocandoli nell’Atene del V secolo, dunque nel momento di maggior splendore della civiltà greca, e scegliendo come investigatore nientemeno che Aristotele, il filosofo per antonomasia, la cui logica sottile, strumento per la definizione del vero, si rivela utilissima anche per il trionfo della giustizia. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Margaret Doody

Aristotele nel regno di Alessandro (La memoria)

Aristotele nel regno di Alessandro (La memoria) di

Con questo nuovo romanzo, l’autrice ci conduce ancora una volta nel mondo dell’antichità ricostruito in maniera filologicamente perfetta. Mentre Aristotele e il suo fedele Stefanos si districano tra mille avventure e risolvono l’enigma adoperando la filosofia come strumento d’indagine, noi ci troviamo trasportati nel mitico regno di Persia, tra i giardini pensili di Babilonia, una delle sette m...

Aristotele e la Casa dei Venti (Aristotele detective)

Aristotele e la Casa dei Venti (Aristotele detective) di

Il nuovo romanzo della saga di Aristotele detective. Mille intrighi, complotti e colpi di scena in un giallo storico magistralmente orchestrato sullo sfondo dei luoghi mitici della Sicilia antica.

Aristotele e la giustizia poetica

Aristotele e la giustizia poetica di

E' la primavera dell'anno 332 a.C. Le truppe di Alessandro avanzano in Persiadopo aver razziato Persepoli. Il grande condottiero durante la sua marciaverso Oriente, ha distrutto grandi città sulla costa dell'Asia Minore, mentretutto il Mediterraneo è inquieto, sconvolto dalla guerra, percorso in lungo ein largo da esuli e da prigionieri ridotti in schiavitù. In questo clima adAtene viene rapita...