Facoltà di popadanets ribelle

Compra su Amazon

Facoltà di popadanets ribelle
Autore
Joonas Mallat
Pubblicazione
21/01/2019
Categorie
Sulla strada da Kusa a Millidzhvill, sotto la roccia, intrecciata con radici di cedri rossi e abeti, a quei circa trenta qualche anno fa, ci fu una casa di registro spiacevole a vedersi. Prima di esso l'impalcatura lavorata da registri in una presa da spessore e salita. Tra travi trasversali il segno enorme su cui se abituarsi, e stato possibile distinguere strano, la cifra floridamente dipinta ha dondolato su vento. Facendo da giudice da un diadema da piume, a un tomahawk, un coltello di combattimento e vampum [1], l'artista ha tentato di rappresentare il leader indiano. Sotto il segno le lettere che non sono private di somiglianza con i geroglifici egiziani sono state graffiate, si sono sviluppati in un'iscrizione: «Al re indiano».
Alla parte giusta della casa le gabbie che sono martellate insieme da registri sono state plasmate, dalla strada sono stati separati da solo una piscina vasta di brode. Questi edifici shchelyasty sono stati ripieni da paglia e fieno, qui e la hanno mantenuto лоскутья alcuni vestiti. La ghiandaia del si permise di concludere che le camere menzionate volute non solo per bestiame, ma anche per il viaggiatore portato qui da destino ammalato e gli promisero un alloggio per la notte e il riposo. Il capanno e i porcili hanno completato un quadro della soluzione sorda.
C'e stata una notte di dicembre piovosa. Wind con terribile ululiamo fuggiti l'oscurita della foresta di conifere e appoggiato alla capanna solitaria. Lo scontro affilato, accumulante degli alberi tormentati da brutto tempo ha predetto quell'uragano devastatore quello che cosi spesso va veloce tra catene montuose di Tennessee e la valle del Mississippi, che spazza via sulla strada i boschi, le case e gli insediamenti interi.
Nella baldoria di un brutto tempo tuttavia e stato possibile distinguere la botta appena udibile in un'imposta di finestra della capanna, dopo cui quindi i colpi potenti hanno suonato quello che ha minacciato di scuotere una casa alla base. E poco dopo la porta e stata mezzaperta, la testa e sembrata, ma proprio la e scomparso in un'oscurita impenetrabile e il tronco di una carabina che doveva salvare il proprietario da necessita di discutere nello stesso momento fatto lampeggiare. Allora la sagoma della persona molto alta ha lampeggiato. Ha tirato una porta con uno strattone su se lui (stesso) e un passo decisivo e entrato nella camera dove subito si e seduto prima del centro. Dopo esso alla camera la catena di Indians e scivolata: un passo rapido, pobezhka nessuno, piuttosto facile, hanno compensato il leader, silenzioso come ombre.
Quando l'ultimo da loro attraverso una soglia di casa, la porta fu di nuovo chiusa. L'uomo di crescita molto alta e stato propenso sopra il centro in cui il pacco grande dotlevat, ha lanciato parecchi registri in fuoco e ha acceso una scheggia. Allora con passi misurati si ha avvicinato una rastrelliera, ha acceso una candela di grasso e l'ha messo a un tavolo. I mobili ingenui, quasi poveri della capanna che cosi corrisponde al suo aspetto illuminato sia con una fiamma di candela sia con una luce irregolare del centro adesso.
Dunque, su una sedia a fuoco la persona che e entrata nel primo sab. E stato avvolto dalla coperta di lana schizzata da sangue che nasconde sia la sua faccia sia un tronco. Dietro direttamente su un piano di argilla, avendo accavallato le gambe, altro Indians fatto sedere. Le loro facce sono state nascoste da coperte di lana anche, e i posti di sangue che hanno impregnato il tessuto non ambiguamente hanno indicato la natura di una spedizione che hanno intrapreso recentemente.
In un angolo la rastrelliera si e oscurata, su ripiani proibiti la dozzina di bottiglie sporche e un sistema di occhiali piu sporchi e tazzoni indistintamente hanno brillato. Sfreghi dipinto in colore azzurro di un barilotto con etichette

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli