La prima storia

— Cosi. Tutto e chiaro. Messo, il giovane! — il dottore denso, da spalle larghe ha raccontato a Vasily Terekhov, avendo esaminato e ослушав lui.
Vasily, avendo preso la camicia piu bassa da una sedia, si e congelato, domandando guardare il dottore gli occhi sorpresi grigi.
— Che mi ha guardato fissamente? Le ho detto: puo mettersi. In una parte non scriveremo. Piuttosto presto ancora...
Spostandosi da un piede all'altro, Vasily ha voluto dire qualcosa, ma il dottore non gli ha permesso perfino una bocca per aprirsi.
— So, so che e aspettato da soldati di compagno, da loro gia mi ha mostrato lettere. So che a Lei non e trovato a noi in ospedale. Nessuno il Suo stato di salute non permette di riconoscerLa come adatto per servizio con continuazione di truppe finora. Si guardi — la pelle e l'osso. E necessario coricare perfino il mese due. Comunque, questa mia opinione — il dottore ha fatto un gesto indifeso. — Non so, forse, altri membri della commissione troveranno necessario per prendere altra decisione...
All'atto di un colpo Vasily si ha indossato il lavato - da camicia ospedaliera e, avendosi avvicinato risolutamente un tavolo a cui il capo da capelli grigi da spalle rotonde di ospedale e la donna rubiconda robusta — il dottore-neuropatologo si e seduto, ha detto:
— Nessun giorno piu in ospedale ci sara. Non c'e niente per asciugarmi parti qui. La mia ferita ha guarito, di tifo che sono stato guarito, e recuperare, - riusciro ad acquisire la carne.
Il capo di ospedale che attentamente ha controllato il record clinico di Vasily ne ha preso una vista calda, partecipante al dolore.
- — Il compagno Terekhov, Lei Voronezh?

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli