Una famiglia istriana

In Istria il Novecento vuol dire guerre e bombardamenti, fame e miseria, confini ed esodi, fascismo e comunismo, nazionalismo italiano e slavo, nazionalizzazione e confisca dei beni, emigrazione ed immigrazione, disagio esistenziale.

L’Istria di Ester Barlessi è un universo dominato dalla figura di Angela, personaggio eccezionale, all’apparenza fragile, in realtà coraggiosa, con una tempra d’acciaio che le consente di affrontare la vita, le sconfitte e le rinascite, le proiezioni verso il futuro, con acquisite consapevolezze e rinnovate energie per vivere e per vedere il riscatto finale dei figli in un mondo malvagio e inattendibile per volere degli altri. Ma il libro non è soltanto questo. E’ in realtà la saga di una famiglia e la rappresentazione emblematica di Pola e dell’Istria dal 1905 ai giorni nostri, di una società e di una cultura che non vogliono morire al cambiare dei tempi, che a ogni cambiamento si oppongono con lunga sapienza e tenacia. (Nelida Milani)

ESTER SARDOZ BARLESSI (Pola, 1936 - 2017) è tra gli autori più significativi tra quelli che, all'interno della letteratura degli Italiani dell Istria, del Quarnero e della Dalmazia, coprono l'area della memoria. Tutte le sue liriche e i racconti, sia in lingua letteraria che in dialetto, vertono su Pola, la sua gente e l’Istria in generale. La sua scrittura piace in virtù di quella vena estrosa, ironica e pregna di emozioni impostata sui temi della sua terra - l’Istria - e degli affetti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli