Legge fantastica

Fedor Petrovich Vorontsov-Velyaminov e avanzato nella maniglia di frustata in porta potente, alta della proprieta di citta su Vozdvizhenka.
Essendosi voltato indietro al figlio maggiore, ha fatto un gran sorriso: «E stato necessario Lei, Petka, subito qui mandare, e mentre con Boris Fedorovich ha parlato, a noi gia e мыльню istopit, e il pranzo e stato raccolto».
La porta, alla fine, si e aperta, e Petya, avendo lanciato redini al lacche, essendosi staccato sulla terra, si e stirato un naso: «E da поварни, il padre, odori lo stesso deliziosi, non in modo diverso, cosi come tutto e pronto».
— Si da mattina La aspetto — Lisa e venuta a un portico e Marya che si e seduto a lei su mani, essendo stato in vista del padre, subito, eccentricamente, ha raccontato: «Gambe! Alle gambe di padre!».
Fedor, essendosi chinato, ha raccolto la figlia, e, avendo baciato una nuca castana, con approvazione ha raccontato: «E Lei, Marya Fiodorovna, guardo, il Prestato rapidamente ha cominciato ad andare, e?».
— Rapidamente! — la figlia ha stato d'accordo, e, avendo tirato il padre per una barba rossa, ha scoppiato ridendo. Petya ha preso la sorella a mano e ha chiesto: «E Stepa dove!»
— Isuyet — Marya con ansia ha risposto. «Ecco!» — ha mostrato in su, su uno svetelka.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli