Il risveglio di Fenrir

Siamo nell'anno "011" del XIX secolo. Il dottor Vikström, studioso di Qabbalah e mistica, profondo conoscitore di testi ermetici, si imbatte al Museo Napoleon di Parigi in un documento che lo turba profondamente. Sulle tracce di questo testo, e di alcuni scritti di Keplero ad esso collegati, giunge in una Torino quantomai misteriosa. La sua vita sarà sconvolta da una serie di eventi e incontri fuori dall'ordinario. Altri otto personaggi sono infatti strettamente connessi, ma per motivi completamente differenti, a quel manoscritto. La prospettiva per l'intera umanità è terrificante: il Ragnarök, la fine del mondo nella mitologia norrena, è reale e sta per scatenarsi attraverso il risveglio di Fenrir, il lupo, figlio di Loki, incatenato alle profondità della terra. Se Fenrir si desterà completamente, il Ragnarök avrà inizio e il mondo così come lo conosciamo non esisterà più. Torino, la città magica per eccellenza, assiste ad una corsa contro il tempo in cui i nove personaggi incrociano i propri destini per risolvere quello del mondo. Non tutto è svelato però: il Ragnarök, il risveglio di Fenrir, può essere fermato attraverso la composizione di una musica in armonia con l'intero cosmo, da un "prescelto" e con l'uso di un particolare organo a canne nascosto chissà dove a Torino. Ma anche Fenrir è alla ricerca del "prescelto" per fermarlo e spalancare le porte del Gimlé ai giusti che vedono il Ragnarök come un nuovo inizio... La battaglia per la verità ha inizio, l'antica lotta tra il bene e il male sta per cominciare, ma come distinguere l'uno dall'altro?

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli