Un Vampiro: e Fatale influsso

Luigi Capuana, maestro del verismo, più noto per il suo capolavoro "Il marchese di Roccaverdina", si cimenta qui in due racconti brevi dell'orrore, "Un vampiro" e "Fatale influsso".

Da "Un vampiro":
E, nelle prime ore di quella notte, accadeva proprio com’egli aveva pensato. La signora Luisa girava gli spauriti occhi attorno, tendeva ansiosamente l’orecchio... Niente. La culla rimaneva immobile: il bambino, pallido pallido, dimagrito, dormiva tranquillamente. Quando nell’istante che il suo sguardo si era rivolto verso la culla, si accorse di un lieve movimento di essa, il quale non poteva esser prodotto da nessuno di loro perché la signora Luisa e Lelio gli sedevano dirimpetto e discosti dal posto dov’era la culla. Non poté far a meno di fermarsi, di farsi scorgere, e allora Luisa e Lelio balzarono in piedi.
Il movimento era aumentato gradatamente e quando la signora Luisa si volse a guardare là, dove gli occhi di Mongeri si erano involontariamente fissati, la culla si dondolava e sobbalzava.
“Eccolo!”, ella gridò. “Oh, Dio! Povero figliuolino!”.
Fece per accorrere, ma non poté. E cadde rovesciata su la poltrona dov’era stata seduta fin allora. Pallidissima, scossa da un fremito per tutta la persona, con gli occhi sbarrati e le pupille immobili, balbettava qualcosa che le gorgogliava nella gola e non prendeva suono di parola, e sembrava dovesse soffocarla.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Luigi Capuana

Il marchese di Roccaverdina

Il marchese di Roccaverdina di

Il marchese convive da anni con una serva-amante di origini contadine, Agrippina Solmo; per scongiurare definitivamente una possibile unione matrimoniale, il Roccaverdina comanda al suo fidato sottoposto - Rocco Criscione - di sposarla a patto di non avere rapporti sessuali con lei. In seguito, accecato dalla gelosia, il marchese uccide Rocco Criscione ma la colpa dell'omicidio ricade su un cer...

Il marchese di Roccaverdina

Il marchese di Roccaverdina di

Il Marchese di Roccaverdina" è il capolavoro di Luigi Capuana, scrittore siciliano considerato da molti come il capofila del movimento verista.Antonio Schiraldi, aristocratico proprietario terriero, s’innamora di una bella ragazza del paese, Agrippina Solmo, e la convince a diventare la sua amante.Per evitare però incomprensioni con la famiglia che non accetta la relazione, decide di farla spos...

Non le solite Principesse

Non le solite Principesse di

Luigi Capuana è uno dei padri del Verismo Italiano e le fiabe sono tra le opere più riuscite della sua produzione letteraria. In questo volume sono raccolte dieci tra le sue favole più riuscite, ma non è stato facile decidere un criterio per selezionarne un numero così ridotto all'interno di una produzione vastissima. Eppure è apparso subito chiaro che tra le figure più riuscite create dalla su...

Capuana. Profumo (LeggereGiovane)

Capuana. Profumo (LeggereGiovane) di

Il protagonista, Patrizio Moro-Lanza, è un giovane trentottenne dal carattere debole e succube della vecchia madre Geltrude. Nominato agente delle tasse a Marzallo, vi si trasferisce con la moglie Eugenia e la madre in una casa (un vecchio convento) assegnatogli dal comune che si trova fuori paese. La vita trascorre ora in una discreta agiatezza e tutto potrebbe andare per il meglio se non foss...

Un vampiro

Un vampiro di

“[…] Nelle località dove questo fatto si produce, le donnicciole, i contadini corrono al cimitero, disseppelliscono il cadavere, lo bruciano… È provato che il Vampiro allora muore davvero; e infatti il fenomeno cessa… Tu dici che il tuo bambino…”“Vieni a vederlo; non si riconosce più. Luisa è pazza dal dolore e dal terrore… Mi sento impazzire pure io, anche perché invasato dal diabolico sospett...

Il Marchese di Roccaverdina (Emozioni senza tempo)

Il Marchese di Roccaverdina (Emozioni senza tempo) di

La vicenda ha come sfondo storico la Sicilia rurale del periodo post-unitario, con i suoi fallimentari tentativi di progresso economico, impraticabili in una società ancora semifeudale. Il marchese di Roccaverdina è un aristocratico proprietario terriero che vive solitario nel suo palazzo tormentato dalla paura e da un feroce rimorso per un omicidio da lui compiuto a causa di un’immotivata e as...