Giacomo, fragile casanova (Narrativa universale)

Un viaggio ai confini della donna. Una vita dedicata alla ricerca della pietra filosofale: l’amore perfetto. Un uomo alla ricerca del suo Olimpo privato tra gioie e fallimenti, dolori e passioni, in un percorso che si snoda tra Roma, Bangkok, Boston e Parigi. Giacomo, giovane architetto, unico protagonista maschile, è un novello, inadeguato Casanova alle prese con le donne del duemila, autonome, decise e realizzate. La sua conoscenza dell’universo femminile, pur difficile e piena di improvvisi colpi di scena, non guasta l’incanto muliebre in cui è immerso fin dall’infanzia. Si sposa tre volte e ha tre figli. Nella sua vita incontra e si scontra con dodici donne, inclusa l’unica figlia femmina, tutte diverse, tutte migliori di lui che lo sopraffanno esprimendo giudizi perentori nei loro punti di vista, in un finale a sorpresa. A 50 anni, superati traumi d’abbandono e diventato nel frattempo un architetto famoso, restaura un vecchio borgo e invita tutte le donne della sua vita e i figli avuti da loro. La sua ricompensa è un luogo armonioso dove le sue compagne convivono senza problemi. Qui, finalmente, scrive quello che ha provato per loro, figlia compresa. E le sue donne, più di lui reali protagoniste, rispondono senza reticenza alle sue richieste. Un romanzo corale, asciutto, diretto che si muove agilmente nei meandri emotivi della realtà attuale, in cerca della verità dei sentimenti. Un racconto breve e intenso per interessare lettori adulti che amano storie forti, da leggere d’un fiato.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo