La Regina delle città: La crociata dei furfanti

Anno del Signore 1182, a Costantinopoli l'odio tra i greci e latini degenera nello sterminio di un'intera comunità lasciando il giovane Niccolò Zorzi solo al mondo. É solo il primo atto di una tragedia che porterà la città e l’Impero alla rovina. In un mondo funestato dalle invasioni e dalle guerre di religione, Niccolò e Leon, il suo fratello mancato, si daranno battaglia per amore di una donna e nel nome delle rispettive città. Un Doge cieco, una faida dinastica, una prigioniera che anela alla libertà, una giovane rinchiusa tra le mura di un convento, un cavaliere che si imbarca un una crociata nata male accompagnano il lettore in un'avventura mediterranea tra una Costantinopoli in decadenza e una Venezia pronta a prenderne il posto. Una storia di avidità, vendetta e speranza, un romanzo storico e di avventura ma anche un affresco del Mediterraneo medievale dove si intrecciano le storie di uomini e donne i cui destini sono inestricabilmente lagati al fato della Regina delle città.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Giacomo Stipitivich

Lo schiavo patrizio

Lo schiavo patrizio di Giacomo Stipitivich Oakmond Publishing

La repubblica del leone al suo apogeo Avventuroso come il miglior Salgari Il primo volume di una straordinaria epica veneziana Anno Domini 1569 Alvise Zorzi fa ritorno nella sua Venezia dopo un peregrinare forzato fra il Mediterraneo e l’Oceano Indiano durato un quarto di secolo. Dei molti anni di lotte, gioie e tragedie non gli resta che una medaglietta d’oro, unico ricordo di una ...