Una storia disonesta: Come la cannabis è diventata illegale

Compra su Amazon

Una storia disonesta: Come la cannabis è diventata illegale
Autore
Box Brown
Editore
Rizzoli Lizard
Pubblicazione
16/04/2019
Categorie
Introdotta massicciamente dai conquistadores spagnoli, la coltivazione della canapa ha avuto per secoli un posto d'onore nell'agricoltura americana, fornendo all'industria un materiale adatto a mille scopi e ai privati cittadini un innocente strumento di svago. Ma dopo cinquecento anni di sostanziale tranquillità, il consumo di marijuana è diventato improvvisamente un vizio imperdonabile, un rischio sociale paragonato alla peste nera da media compiacenti e politici prezzolati. Che cosa è successo? Quale complessa rete di interessi economici e politici ha fatto sì che una pianta diventasse più illegale e rischiosa di una mitragliatrice? E come mai questa follia proibizionista ha attecchito nel resto del mondo? Box Brown lo spiega in questo libro nel quale, grazie a una puntuale ricostruzione storica, smonta uno per uno tutti i miti che circondano la marijuana e chi ne fa uso.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Box Brown

André The Giant: La vita e la leggenda (9L)

André The Giant: La vita e la leggenda (9L) di

André Roussimoff è conosciuto come Fezzik, l’adorabile gigante del film La storia fantastica e l’iconica figura del wrestling americano. Al suo culmine Andre pesava 230 chili ed era alto quasi due metri e venti ma era un tipo normale che ha vissuto una vita straordinaria e la cui statura, che contribuì alla sua fama, segnò anche la sua condanna a morte. Il cartoonist americano Box Brown fa rivi...