Io vivrò nel buio

Interi universi prendono forma dalla penna di Lucietta Trimarco, si popolano di creature inquietanti e apocalittiche visioni, sogni e incubi, fate, elfi, vampiri e stanze perse nelle dimensioni. L’uomo è solo al centro di un cosmo in cui il terrore spesso proviene dagli abissi della mente, un mondo in cui l’unica possibile salvezza è riuscire a smascherare e affrontare le proprie paure. La scrittrice dimostra un’invidiabile capacità nel saper gettare un ponte tra il mondo dei sogni e quello della veglia, finché a poco a poco l’uno trascolora nell’altro in un amalgama originalissimo. Forze terribili e misteriose, inafferrabili e incombenti agiscono sotto la superficie di quotidianità delle sue storie. Elementi risvegliati da casuali combinazioni, da atti più o meno intenzionali oppure filtrati attraverso fratture nella realtà stessa delle cose. Personaggi persi in un cosmo sempre più alieno, estraneo all’essere umano, alla ricerca di un disegno che sbiadisce progressivamente sino a una tragica e definitiva scomparsa. La Trimarco si immerge in quelle atmosfere, sembra vivere sulla sua pelle quello che accade ai personaggi; si riesce a immaginarla china sui fogli a scrivere a lume di candela, circondata da ombre e mostri che la fissano e aspettano nel buio pronti a ricordarle/ci che spesso non c’è il lieto fine...
La prematura scomparsa dell’autrice ha fatto sì che alcuni dei racconti siano rimasti incompiuti, eppure tutti, così sottilmente inquietanti, affascinano il lettore anche per il potere salvifico dell’immaginazione.

Lucietta Trimarco nasce ad Asti, una piccola cittadina del nord Italia ricca per l’abbondanza della sua cultura e l’arte.
Amante del disegno, partecipa nel ’97 a una mostra per pittori, e scrittrice per diletto.
Prima della sua prematura scomparsa ricopriva il ruolo di impiegata da quasi tre anni in un ente pubblico in provincia di Asti dove si occupava di diverse mansioni.
In un anno particolare della sua vita, approfittando di un riposo forzato che l’ha portata a scrivere per svago, ha partecipato a qualche concorso letterario con soddisfacenti risultati tra cui la vittoria al Premio Letterario Streghe Vampiri & Co. Ha pubblicato la lirica “Malinconiche zone” in antologia poetica Ghiaccioli Rossi, edita da Senso Inverso Edizioni.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo