Zanoni: Storia di un Rosacroce

Questo libro, di Edward Bulwer-Lytton, scritto nel 1842 tratta di esoterismo, ma è, al tempo stesso, un libro di avventura, e anche un romanzo storico, visto che si svolge nel 1791, tra l'Italia e la Francia, e che uno dei personaggi ritratti è Robespierre. Zanoni, il protagonista, è uno degli ultimi Rosa-Croce che si trova a fronteggiare il dilemma tra amore terreno e conoscenza dell’occulto. Ed è questo , un dilemma non da poco, che neanche l’amico Mejnour, altro Rosacroce, non riesce a sciogliere.

Ecco una sua frase: “Da cinquemila anni io scrutai i misteri del creato; ma non ancora giunsi a scoprire tutte le meraviglie del cuore di un semplice contadino!” Il finale del libro, non sfuggirà agli appassionati di Dickens, ispirò quest’ultimo nella scrittura delle "Due Città".

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Edward Bulwer - Lytton

Gli ultimi giorni di Pompei (Classici)

Gli ultimi giorni di Pompei (Classici) di

Gli ultimi giorni di Pompei è un romanzo scritto da Edward Bulwer-Lytton nel 1834. Nel romanzo prendono vita i più variegati personaggi della Pompei dell’anno 79 d.C., città gaudente e spensierata, che trascorre la vita di tutti i giorni fra i bagni e l’anfiteatro, ignara della catastrofe incombente. La forza violenta e devastatrice del vulcano livellerà tutti i ceti sociali, nobili e plebei,...

Gli ultimi giorni di Pompei (eNewton Narrativa)

Gli ultimi giorni di Pompei (eNewton Narrativa) di

Introduzione di Antonio Varone Edizione integrale È il 79 d.C., e sullo sfondo di Pompei si staglia minaccioso il Vesuvio, che si prepara a seppellire la città con la sua forza devastante. Amore e odio, gelosia e passione, inganni e riti magici si consumano in uno dei più amati romanzi di sempre, tra splendori di case e banchetti, feroci combattimenti di gladiatori e i primi messaggi del...

La razza che verrà (Lo specchio opaco)

La razza che verrà (Lo specchio opaco) di

Un romanzo o un trattato politico? Certamente una piacevole dissertazione sui temi della convivenza civile, se non uno studio impegnato sui difetti di una democrazia immatura e puramente formale (quella americana), troppo "giovane” per l'esperienza di un Pari d'Inghilterra colto e smaliziato. Tuttavia, anche se imperfetta, una democrazia è da preferirsi a una società politicamente e...