Lo sceicco. A desert romance (Fogli volanti)

“È stato il primo, vero romanzo rosa che io abbia mai letto e mi ha cambiato la vita”. Jayne Ann Krentz, 35 milioni di copie vendute in tutto il mondo, così parla de Lo sceicco, indimenticabile capolavoro di Edith Maude Hull, vero capostipite del “desert romance”. La protagonista, Diana Mayo, è bella, giovane, ricca e indipendente. I tanti corteggiatori dell’high society britannica l’annoiano da morire. Ha bisogno di nuove esperienze, di avventure mozzafiato. Per questo decide, contro il parere di tutti, di passare un mese nel deserto, da sola, accompagnata da una guida esperta della zona. Sa sparare bene, cavalca splendidamente, non ha paura di niente e di nessuno. Il deserto è il luogo dei suoi sogni, con le sue notti stellate e le infinite distese di sabbia. Due giorni dopo la partenza, Diana si ritrova fra le mani di Ahmed, un potente quanto affascinante sceicco arabo che ha deciso di rapirla per tenerla con sé e farne la sua amante. Ahmed la prende con la forza, Diana cerca disperatamente di resistere ma si rende conto di essere caduta in una trappola senza via d’uscita. Ogni tentativo di fuga è destinato al fallimento. Un capo rivale di Ahmed la rapisce e sarà proprio lo sceicco, a rischio della sua stessa vita, a salvarla. Diana comprende, a quel punto, che l’uomo non è completamente insensibile ai richiami dell’amore. Un finale inaspettato, chiude a sorpresa una vicenda esotica dai risvolti scandalosi e scioccanti. Classico fra i più letti della storia del romance, qui presentato in una nuova traduzione, The Sheik ha catturato l’attenzione del pubblico anche dal grande schermo. Due le celeberrime versioni: una interpretata dal divo Rodolfo Valentino e un’altra con protagonista il grande danzatore russo Rudolf Nureyev.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo