Criacuervo (Ñ Vol. 1)

A dieci anni, Adler imparò a soffrire e a pregare, e avrebbe presto capito che ogni preghiera non è che un grido sott’acqua.
Klaus e Adler Zweig sono fratelli e condividono la stessa infanzia a Berlino, la stessa intimità con l’acqua, lo stesso vuoto lasciato dalla morte dei genitori e persino l’amore per la stessa donna. Sebbene abbiano preso strade diverse, ora si trovano entrambi in un momento di stallo: Adler è al tramonto della sua carriera di nuotatore olimpico, Klaus assiste impotente allo sgretolarsi della propria famiglia. Fino a quando la prospettiva di un incontro a Criacuervo, nel pieno deserto colombiano, offre ai due fratelli la possibilità di riconciliarsi con un passato di conflitti.
Tradotto per la prima volta in Italia, lo scrittore colombiano Orlando E. Benedetti ci regala un romanzo potente, che scorre veloce e inarrestabile come un fiume in piena: attraverso una narrazione vigorosa e al tempo stesso delicata, queste pagine raccontano il sentiero dei destini interrotti e il tentativo disperato di trovare un senso alla strada che abbiamo scelto di seguire, ricordandoci che anche nel più arido dei deserti è possibile annegare.

“Criacuervo è un salto nel vuoto, un’ode al destino, un ammiccare alla tragedia dimenticata di chi vive la vita con l’unica ambizione di perdersi in essa.”  Santiago Benavides, El Tiempo

“In Criacuervo l’autore trasforma le parole in dettagli di filigrana, capaci di raccontare gli eventi più terribili con la bellezza più onesta.”
Sergio Alzate, El Tiempo

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo