Il sigillo d'ambra

Simon di Siviglia, giovane ebreo convertito, vittima delle invidie di corte, viene mandato al servizio dell’Impero e inviato a Innsbruck come consigliere del Signore di Salamanca, nuovo ministro delle finanze dell’arciduca Ferdinando, fratello minore dell’imperatore Carlo V. Dal cuore dell’Europa Simon assiste al disfacimento dell’Impero, mentre la parola di Lutero accende gli animi di un popolo piegato dalla fame e dalle ingiustizie per il quale l’ebreo dell’imperatore prova a chiedere giustizia.
Un romanzo storico che porta il lettore nel cuore dell’Europa del Cinquecento, dalla Spagna alle Repubbliche baltiche, tra mercanti d’ambra, cortigiani infidi e corrotti, monarchi incapaci e povera gente a cui resta solo la speranza.

Renzo Caramaschi (Bolzano 1946), laureato in Economia e Commercio, è stato dirigente del Comune di Bolzano. Con Mursia ha pubblicato: Il segno del ritorno (2014), Di gelo e di sangue (2015), finalista al Premio Rigoni Stern, Un soffio di libertà (2016), Niente sponda di fiume (2017), La memoria dei silenzi (2018) e Il sigillo d’ambra (2018).

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione

Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Renzo Caramaschi

Il segno del ritorno

Il segno del ritorno di Renzo Caramaschi Ugo Mursia Editore

Lo scenario maestoso della Valle Aurina è lo sfondo di questo prezioso romanzo storico in cui si muovono personaggi del passato che incarnano aspirazioni, valori ed emozioni senza tempo. Protagonista è Herbert, un contadino desideroso di riscatto, che con l’aiuto dell’amico curato impara a scrivere e, con tenacia, riesce a erigere un maso per la sua famiglia sopra il paese. Sulla piccola ...

La memoria dei silenzi

La memoria dei silenzi di Renzo Caramaschi Ugo Mursia Editore

Una storia di sopravvissuti. Un ragazzino, scampato per miracolo alla furia nazista che ha distrutto la sua famiglia a Mauthausen, e un suo zio, partigiano catturato dalle Camicie Nere ma fuggito in Svizzera dopo una rocambolesca evasione dal carcere di Mantova. I due si incontrano a Zurigo nell’ovattata atmosfera della città elvetica in cui la tragedia della guerra sembra non aver lasciato ...