Gli occhi di Alice Gray

Compra su Amazon

Gli occhi di Alice Gray
Autore
Stacey Halls
Editore
Giunti
Pubblicazione
11/09/2019
Valutazione
(1)
Categorie
Uno straordinario esordio, per mesi nella TOP 10 del Sunday Times. Un intreccio che unisce le atmosfere di Tracy Chevalier al mistero dei romanzi gotici.

1612. In una mattina fredda e nebbiosa, mentre il vento spazza le verdi colline del Lancashire, una giovane donna corre nei boschi, con una lettera stretta in pugno. Per Fleetwood, signora della maestosa tenuta di Gawthorpe Hall, quel foglio significa una sola cosa: tradimento. Dopo tre aborti, aspetta di nuovo un figlio dal marito Richard, e il suo più grande desiderio è dargli finalmente un erede. Almeno finché, tra le carte del marito, non ha scoperto quella lettera, che non avrebbe mai dovuto vedere: mesi prima il medico lo aveva avvisato dei rischi fatali di un’altra gravidanza. Come ha potuto Richard nasconderle un’informazione così importante? Avere un erede è davvero l’unica cosa che conti per lui? Ferita dall’uomo che ama, Fleetwood non sa che in quel bosco si imbatterà ben presto in una singolare alleata: Alice Gray, una misteriosa ragazza dagli occhi d’ambra, che conosce i segreti delle erbe e l’arte delle levatrici. Un legame sempre più stretto le unisce, finché intorno ad Alice cominciano a circolare voci inquietanti: perché si aggira di notte nella foresta e fa strani riti con gli animali selvatici? E se fosse davvero una strega, come altre donne del villaggio? Eppure Fleetwood sente che l’unica colpa di Alice è essere una ragazza povera e superstiziosa, e così decide di rischiare tutto per salvarla. Anche se questo significa opporsi al marito e alla sua cerchia. Perché in un’epoca di accuse e sospetti, essere donna è il rischio maggiore…

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

La Lettrice Itinerante

Gli occhi di Alice GrayLa Lettrice Itinerante

A me è piaciuto molto, soprattutto per quell’alone di mistero che il personaggio di Alice riesce a suscitare e che fa rimanere con un po’ di dubbio fino alla fine. Per chi è appassionato dell’argomento sarà interessante sapere che molti dei personaggi citati nel romanzo sono veramente esistiti, ed il processo a cui si ispira questo libro è quello delle Streghe di Pendle Hill del 1612. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.