Racconti e Novelle del millecinquecento italiano 500

Di loro si dice:
Da alcuni studiosi è considerato il più importante novelliere del Rinascimento. Molto probabilmente William Shakespeare conobbe la traduzione francese delle novelle di Bandello, da cui trasse il soggetto per le commedie Molto rumore per nulla e La dodicesima notte. Anche la tragedia Romeo e Giulietta si ispirerebbe ad un testo di Bandello.
…Colto patrizio veneziano, archeologo, numismatico, tradut­tore di Platone, mise insieme 36 novelle col titolo Le sei gior­nate, nelle quali sotto diversi fortunati ed infelici avvenimenti
Lando coi personaggi ben delineati e con la narrazione arguta, piana e chiara riesce uno dei più piacevoli novellatori del secolo.
Gentiluomo mantovano, trascorse lunghi anni militando in varie regioni d'Europa. Datosi agli studi, si acquistò la stima dello stesso Tasso. Pubblicò nel 1585 un gruppo di 15 novelle, legate l'una all'altra con una dedicatoria.
ARETINO PIETRO (1492-1556); BANDELLO MATTEO(1485-1561);
BARGAGLI SCIPIONE (1540-1612); CASTIGLIONE BALDESAR (1478-1529).  
DE’ MORI ASCANIO (1535-1591); DONI ANTON FRANCESCO (1515-1574)
ERIZZOSEBASTIANO(1525-1585);FIORENZUOLA AGNOLO(1493-1543)
FORTINI Pietro (1500-1562); LANDO Ortensio(1512-1553);
PARABOSCO Girolamo (1524-1537); STRAPAROLA Giovan Francesco (????-1557)

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di autori vari

Bestie d'Italia - volume 2

Bestie d'Italia - volume 2 di

Ogni terra ha i suoi segreti, ogni regione le sue leggende. Ogni fiume, monte o borgo ospita le sue creature, nate dalle "paure" della gente, alimentate dalla fantasia, dal bisogno di esorcizzare il male quotidiano, di dargli un volto: animalesco, bestiale. Non poi così diverso da quello degli umani. Il progetto "Bestie d'Italia" parte dal recupero delle tradizioni folcloristiche italiane, p...

Parole dagli occhi

Parole dagli occhi di

“Parole dagli occhi”, come quelle che i malati terminali dettano con lo sguardo attraverso un computer. Le parole di nove autori in sostegno della Associazione Cambiamenti APS di Messina, che sostiene le famiglie dove le malattie neurodegenerative colpiscono, strappandone via, lentamente, dei pezzi.Parole che vibrano in onore di Linda, strappata alla sua famiglia, ai suoi affetti ed al suo mond...

Marilyn Forever: Biografia illustrata (non autorizzata) di Marilyn Monroe

Marilyn Forever: Biografia illustrata (non autorizzata) di Marilyn Monroe di

Marilyn Monroe (Norma Jeane Mortenson Baker, Los Angeles, 1° giugno 1926 - Los Angeles, 5 agosto 1962), attrice, cantante e modella, è ricordata come una delle più grandi attrici nella storia del cinema. Dopo alcune parti minori, film come Giungla d’asfalto e Eva contro Eva furono i suoi primi successi di pubblico. Negli anni successivi, le sue interpretazioni in Niagara e Gli uomini preferisco...

Folklore: Antologia del fantastico sul folklore italiano (TrueFantasy)

Folklore: Antologia del fantastico sul folklore italiano (TrueFantasy) di

Venti regioni, venti racconti che ripercorrono tra leggenda e realtà le radici del nuovo fantasy italiano. Un tempo i vecchi raccontavano storie ai nipoti davanti al fuoco. Ma folklore non è un libro per bambini: è un grimorio maledetto, che ci piace immaginare riscoperto dopo tanti anni magari proprio sotto qualche brace. Un'impresa di folli che hanno scovato resoconti di diavoli e streghe e s...

Cittadinanze medievali: Dinamiche di appartenenza a un corpo comunitario

Cittadinanze medievali: Dinamiche di appartenenza a un corpo comunitario di

Appurata l’inesistenza di un concetto univoco di cittadinanza nell’Occidente medievale, resta l’interesse per l’eccezionale sperimentazione di forme di aggregazione, funzionamento ed esclusione dei corpi comunitari in quel periodo. I saggi di questo volume, opera dei maggiori medievisti italiani e internazionali, ne approfondiscono tre aspetti: il nesso tra appartenenza alla collettività e cont...

Sudditi o cittadini?: L’evoluzione delle appartenenze imperiali nella Prima guerra mondiale

Sudditi o cittadini?: L’evoluzione delle appartenenze imperiali nella Prima guerra mondiale di

Come cambiarono gli imperi europei, coloniali e no, a cavallo della Prima guerra mondiale? Fu la guerra del 1914-18 a decretare la decadenza degli imperi e la loro sostituzione con un sistema di Stati-nazione?Sudditi o cittadini? risponde a questi e ad altri interrogativi, e mostra come la forma di governo imperiale, utilizzando concetti articolati di sudditanza e cittadinanza, sia stata capace...