Interviste americane

Compra su Amazon

Interviste americane
Autore
Oscar Wilde
Editore
Lindau
Pubblicazione
1 settembre 2015
Categorie
Il 3 gennaio 1882 Oscar Wilde arriva a New York per alcune conferenze sull’Estetismo. Ha solo 26 anni ma è già noto e «chiacchierato». Conteso dai salotti della buona società inglese, è il bersaglio di parodie e caricature feroci, che prendono di mira il suo abbigliamento non allineato ai canoni vigenti, l’originalità un po’ trasgressiva del suo stile di vita e le istanze di un movimento che vuole cambiare il modo di fare arte. Wilde resterà in America per un anno intero, spostandosi di città in città, da una costa all’altra degli Stati Uniti e dal Canada al Messico. Terrà conferenze, frequenterà i salotti e le personalità più in vista, soddisferà la curiosità della gente comune e accetterà innumerevoli richieste di interviste da parte di frotte di giornalisti e inviati che lo tallonano negli alberghi e negli spostamenti.
La lettura di queste interviste – pubblicate in Italia per la prima volta in questo volume – ci restituisce il ritratto autentico della società americana e inglese dell’epoca, ma soprattutto ci permette di ascoltare, in presa diretta, la voce della grande personalità di Wilde, all’inizio della fase ascendente della parabola che gli porterà successo e fama prima di farlo sprofondare nel buio del processo, della prigione e della solitudine. Quello che si rivela, attraverso dialoghi serrati fitti di provocazioni e paradossi, è lo stesso spirito profondo e sensibile che, con Il ritratto di Dorian Gray, le commedie brillanti e le sue fiabe piene di poesia, non ha mai perso il favore dei lettori e da allora continua a parlare e affascinare tutti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Oscar Wilde

Aforismi mai scritti

Aforismi mai scritti di

Fulminanti, geniali, sublimi, aggressivi, mordaci, dissacranti, esilaranti, terribili, malinconici e tragici, questi aforismi Oscar Wilde non li ha scritti mai.Troppo ribelle ed elegante per concepire cataloghi ed elencazioni degli straripamenti del suo spirito d’eccezione, da tempo paradossalmente – e wildianamente – quest’uomo modernissimo sopravvive più per l’intelligenza delle sue battute c...

Il ritratto di Dorian Gray (Garzanti Grandi Libri)

Il ritratto di Dorian Gray (Garzanti Grandi Libri) di

A spiegare il successo duraturo di questo libro non bastano né il talento letterario né le qualità istrionesche di quell’irriducibile eccentrico che fu Oscar Wilde. La popolarità del romanzo – che la società letteraria accolse al suo apparire, nel 1891, con sufficienza e disapprovazione – si deve al rapporto che esso riuscì a instaurare con i lettori e, ovviamente, alla feroce e sublime critica...

Il ritratto di Dorian Gray (eNewton Classici)

Il ritratto di Dorian Gray (eNewton Classici) di

Introduzione di Masolino D’AmicoCon un profilo di Oscar Wilde scritto da James JoyceEdizione integraleIl sogno di possedere un ritratto che invecchi al suo posto, assumendo i segni che il tempo dovrebbe tracciare sul suo volto angelico, diviene per Dorian Gray una paradossale, terribile realtà. Ma non saranno tanto le tracce del tempo che passa a fermarsi sul dipinto di quel bellissimo giovane,...

L'importanza di chiamarsi Ernesto - Il ventaglio di Lady Windermere - Una donna senza importanza - Un marito ideale (eNewton Classici)

L'importanza di chiamarsi Ernesto - Il ventaglio di Lady Windermere - Una donna senza importanza - Un marito ideale (eNewton Classici) di

Introduzione di Masolino d’AmicoPremesse di Mario Bussagli, Lucio Chiavarelli e Paolo NoriTraduzioni di Aldo Camerino, Lucio Chiavarelli e Ginevra VivanteEdizioni integraliL’importanza di chiamarsi Ernesto, considerato da molti il capolavoro di Oscar Wilde, debuttò trionfalmente a Londra il 14 febbraio del 1895. Raffinato e provocatorio come sempre, con la storia di Ernesto, dandy conteso da tu...

Il fantasma di Canterville (Nuovi acquarelli)

Il fantasma di Canterville (Nuovi acquarelli) di

Il fantasma di Canterville, un piccolo capolavoro di Oscar Wilde il cui racconto è giocato con l'irresistibile umorismo che fa di lui uno degli scrittori più amati dal pubblico. Lo scontro emblematico tra la materia e lo spirito: da una parte gli americani, con il loro pragmatismo, e dall'altra la vecchia aristocrazia inglese grondante di tradizioni. Nel volume anche: Il Principe Felice e Il Pe...

La sfinge senza segreti (I corti di Alphaville)

La sfinge senza segreti (I corti di Alphaville) di

Lo scrittore britannico Oscar Wilde (1854 – 1900), accanto alle sue celebri opere teatrali e al romanzo "The picture of Dorian Gray", autentico (o quasi) manifesto del movimento letterario decadentista, è autore di un pugno di raccolte di racconti, due dei quali, "La sfinge senza segreti" (The sphinx without a secret) e "Il milionario modello" (The model millionaire), vengono qui presentati. Qu...